Lunedì 15 Aprile 2024

Glazer agli Oscar condanna "disumanizzazione" in Israele e Gaza

Dopo la vittoria per il film internazionale La zona di interesse

Glazer agli Oscar condanna "disumanizzazione" in Israele e Gaza

Glazer agli Oscar condanna "disumanizzazione" in Israele e Gaza

A Jonathan Glazer il primo momento politico degli Oscar 2024: il regista di La Zona di Interesse ambientato durante l'Olocausto fuori dalle mura di Auschwitz ha condannato le "vittime della deumanizzazione" sia in Israele che a Gaza: "Come possiamo resistere?", ha detto dopo aver ricevuto il premio per il miglior film internazionale per il quale è stato escluso l'italiano Io Capitano di Matteo Garrone. "Siamo qui come uomini che rifiutano che la loro ebraicita' e l'Olocausto siano dirottati, che rifiutano una occupazione che ha portato alla guerra per tante persone innocenti, sia che siano le vittime del 7 ottobre o dell'attacco in corso a Gaza, tutte le vittime, questa deumanizzazione, come possiamo resistere?", ha detto il regista. Il premio a Glazer e' il primo a un film britannico nella categoria del miglior film internazionale anche se La Zona di Interesse non e' recitato in inglese ma in tedesco e polacco.