Giorgetti, fatto le cose giuste, non sbagliare sul debito

'Prima dei rating detto a Meloni, se facciamo altro andrà male'

"Io, prima di tutta questa vicenda, ho detto al presidente del consiglio: se facciamo queste cose, andrà bene, se ne facciamo altre andrà male. Abbiamo fatto le cose giuste è andata bene. Secondo me dobbiamo continuare a fare le cose giuste. Questo è il mio pensiero e vedremo". Lo ha detto il ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti al Forum Internazionale del Turismo in corso a Baveno, rispondendo ad una domanda del conduttore che gli chiedeva se ci fossero timori prima del giudizio delle agenzie di rating. "Quando si dice non bisogna fare deficit, non bisogna far debito. No, non bisogna far debito. A margine di un Ecofin, il ministro tedesco, di cui sono abbastanza amico, mi dice: sono molto preoccupato per l'aumento dei tassi, l'anno prossimo pagherò 40 miliardi di tassi di interesse. E io gli ho risposto, è io che ne pago 90 cosa dovrei dire? La differenza sono 50 miliardi ed è quanto ogni anno il ministro delle finanze italiano - oggi sono io domani un altro - è la differenza di cui si deve farsi carico e sottrae" ai contribuenti, ha detto il ministro. "Ecco perché se quelli di prima hanno sbagliato non dobbiamo sbagliare noi", ha aggiunto.