Gentiloni, accordo su Patto Ue nei prossimi giorni

Negoziati tra Francia, Germania, Italia e presidenza spagnola sulla riforma del Patto di stabilità hanno prodotto un compromesso. Gli Stati si impegnano a esaminarlo costruttivamente, tenendo conto dell'impatto dei tassi di interesse. Accordo previsto entro fine anno.

Avanti sul Patto Ue. Gentiloni, accordo nei prossimi giorni

Avanti sul Patto Ue. Gentiloni, accordo nei prossimi giorni

Durante i negoziati sulla riforma del Patto di stabilità, le parti si sono concentrate principalmente sugli aggiustamenti minimi richiesti quando uno Stato membro è in procedura per disavanzo eccessivo e sulla loro modulazione in base agli investimenti e alle riforme strutturali. Secondo fonti diplomatiche, è stato preparato un compromesso da Francia, Germania, Italia e presidenza spagnola, che gli Stati si sono impegnati ad esaminare in modo costruttivo. Tale accordo terrà conto dell'impatto dell'aumento dei tassi di interesse nel periodo 2025-2027 e fornirà il margine di manovra necessario per continuare a investire e intraprendere riforme Durante l'Ecofin di questa notte, il commissario Ue all'Economia Paolo Gentiloni ha dichiarato che "abbiamo avuto una discussione positiva. Sono stati fatti progressi sostanziali per un buon bilanciamento tra le salvaguardie e il bisogno di trovare spazio per investimenti e crescita. La missione non è compiuta. Abbiamo bisogno di ulteriore lavoro ma sono fiducioso che un accordo possa essere raggiunto nei prossimi giorni". Gentiloni ha poi aggiunto che "possiamo essere sufficientemente fiduciosi che ci sia un accordo entro fine anno".