Fonti M5s, subito in Aula mozione di revoca per Sgarbi

Il sottosegretario indagato 'non può mantenere l'incarico'

Il Movimento 5 stelle domani chiederà alla Conferenza dei Capigruppo della Camera la calendarizzazione immediata della mozione di revoca per il sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, già depositata ad ottobre ed ora integrata. Lo riferiscono fonti del Movimento a proposito della notizia secondo la quale Sgarbi risulta indagato per il reato di autoriciclaggio di beni culturali dalla Procura di Macerata. L'indagine riguarda il caso del dipinto attribuito a Rutilio Manetti, trafugato dal Castello di Buriasco nel 2013 e riapparso a Lucca nel 2021 come inedito di proprietà del sottosegretario. Anche al Senato, nella Capogruppo di oggi, il M5s deposita una mozione analoga. "Se confermate le notizie che stanno uscendo, la vicenda confermerebbe la 'gravità' della posizione del sottosegretario che 'lede l'onore delle istituzioni' e non può mantenere il suo incarico", spiegano le stesse fonti.