'Esplosione vicino a una nave al largo dello Yemen'

Lo segnala la Maritime trade operations britannica

La United Kingdom maritime trade operations (Ukmto) ha segnalato un'esplosione in prossimità di una nave che sta attraversando lo stretto di Bab El Mandeb al largo delle coste dello Yemen. L'esplosione nei pressi di un'imbarcazione, resa nota questa mattina dall'United Kingdom maritime trade operations dell'esercito britannico, ha colpito una rotta di navigazione chiave al largo dello Yemen, ed é l'ultimo incidente in ordine di tempo nello stretto di Bab al-Mandeb, che separa la penisola araba dal Corno d'Africa, vitale per la navigazione commerciale. "Il capitano ha riferito che l'esplosione si è verificata a due miglia nautiche da uno degli alloggi della nave mentre era in transito", ha dichiarato la società di sicurezza marittima Ambrey. L'incidente è avvenuto mentre il capo del Pentagono Lloyd Austin è arrivato in Bahrein, base della Quinta Flotta della Marina statunitense, nell'ambito di un tour in Medio Oriente che lo porterà anche in Qatar. I ribelli huthi dello Yemen, sostenuti dall'Iran, hanno lanciato una raffica di attacchi con droni e missili contro le navi che entrano nel Mar Rosso attraverso lo stretto, affermando di voler fare pressione su Israele affinché ponga fine alla guerra contro i militanti di Hamas nella Striscia di Gaza. In risposta agli attacchi, quattro grandi compagnie di navigazione, tra cui due delle più grandi al mondo, hanno dichiarato che stanno dirottando le loro navi lontano dal Mar Rosso. Sabato, un cacciatorpediniere statunitense ha abbattuto 14 droni nel Mar Rosso lanciati da aree dello Yemen controllate dai ribelli, ha dichiarato l'esercito americano. Il portavoce dei ribelli Mohammed Abdul Salam ha dichiarato che l'Oman (neutrale) ha avviato un'opera di mediazione per salvaguardare la navigazione lungo la via d'acqua.