Di Felice continua l'impresa in bici, Natale in Antartide

Omar Di Felice, ciclista estremo, sta tentando la prima traversata dell'Antartide in bicicletta. A 20° sotto zero, ha festeggiato il Natale con un mini panettone in tenda. Sta percorrendo 1100 km, trascinandosi dietro una slitta con tenda e provviste. Augura serene festività ai fan.

Natale in Antartide, continua l'impresa in bici di Di Felice

Natale in Antartide, continua l'impresa in bici di Di Felice

Omar Di Felice, ciclista estremo che sta tentando la traversata dell'Antartide in bicicletta, ha festeggiato il Natale con un mini panettone, consumato in tenda su un deserto di ghiaccio, a 20 gradi sotto zero. Ma nonostante ciò, ha mandato un messaggio audio di auguri ai fan che lo seguono sui social. "Sono felice di essere qui, è il mio sogno - ha detto -, mi sto meravigliando del bello che l'Antartide mi offre. Sono fiducioso per quello che è il proseguimento della mia avventura. Non posso che augurarvi delle serene festività natalizie". Al momento, Omar è arrivato al 38esimo giorno della sua impresa, finora mai riuscita a nessun ciclista. Sta percorrendo i 1100 km tra la costa antartica a sud del Cile e la base internazionale al Polo Sud, pedalando per poco più di 7 ore al giorno e trascinandosi dietro una slitta con tenda e provviste, percorrendo in media una ventina di chilometri. In Antartide è estate, il sole non tramonta e la temperatura si aggira sui meno 20 gradi. Lungo il tragitto, non c'è nessuna presenza umana e nessun rifugio, solo una distesa infinita di ghiaccio e neve polverosa. La base internazionale sarà il suo unico punto di appoggio. Raggiunta questa, proseguirà fino alla costa opposta, per poi tornare al Polo e da lì rientrare in Cile in aereo. In totale, percorrerà in bici circa 1600 km.