Giovedì 13 Giugno 2024

Detenuto in Costa D'Avorio,legale denuncia per sequestro

Sentenza scarcerazione ma ingegnere italiano resta in carcere

Detenuto in Costa D'Avorio,legale denuncia per sequestro

Detenuto in Costa D'Avorio,legale denuncia per sequestro

I legali ivoriani di Maurizio Cocco, l'ingegnere edile di 61 anni di Fiuggi detenuto in Costa d'Avorio nonostante la sentenza ne decreti la scarcerazione, hanno presentato una denuncia per sequestro di persona contro le autorità ivoriane. La liberazione di Cocco, prevista entro il 2 giugno, è stata sospesa a causa di una nuova indagine che sarebbe spuntata in questi giorni: si tratterebbe quindi di una detenzione preventiva, che prolunga quella già in corso. A maggio le autorità ivoriane avevano invece annunciato l'imminente scarcerazione del 61enne, ma l'uomo risulta ancora in carcere. "Cocco è detenuto illegalmente", denuncia Andrea Di Giuseppe, deputato di Fratelli d'Italia della circoscrizione estera, il quale sta seguendo la vicenda dell'ingegnere di Fiuggi, che dopo due anni di prigione resta in carcere in Costa d'Avorio nonostante abbia già scontato la pena e nonostante il provvedimento di scarcerazione. "La Farnesina è attivata, stiamo lavorando e mi attiverò anch'io per fare pressioni politiche. Chiediamo il rispetto della giustizia per un nostro connazionale, sul quale pende un ordine di scarcerazione che non è mai avvenuta", aggiunge Di Giuseppe.