Crosetto a Tokyo per firmare l'accordo sul Gcap

Il Ministro della Difesa Crosetto, insieme ai colleghi giapponese e britannico, ha annunciato l'accordo sul Global Combat Air Programme (Gcap), un progetto per lo sviluppo di un caccia supersonico di sesta generazione. Un'opportunità per rafforzare le relazioni tra le tre nazioni.

Difesa, Crosetto a Tokyo per la firma dell'accordo sul Gcap
Difesa, Crosetto a Tokyo per la firma dell'accordo sul Gcap
Il Ministro della Difesa, Guido Crosetto, insieme ai suoi omologhi giapponese e britannico, ha ufficializzato a Tokyo l'accordo sul Global Combat Air Programme (Gcap), il progetto ideato per lo sviluppo e la costruzione del caccia del futuro, con il jet supersonico di sesta generazione destinato a sostituire l'attuale Eurofighter Typhoon. "Essere qui oggi rappresenta per l'Italia, e penso per tutti noi, un traguardo molto importante per il programma Gcap, e allo stesso tempo un messaggio forte perché la nostra partnership è un messaggio per il resto del mondo", ha affermato Crosetto all'inizio dell'incontro trilaterale con il Ministro della Difesa nipponico Minoru Kihara e il referente britannico Grant Shapps. "Viviamo in un'epoca molto complessa, caratterizzata dalla presenza di attori aggressivi sul palcoscenico internazionale - ha continuato il Ministro della Difesa -. Una situazione di instabilità crescente, di competizione tra stati e di rapidi cambiamenti tecnologici. Pertanto, è diventato di vitale importanza rimanere un passo avanti rispetto alle minacce che crescono ogni giorno. Le nostre tre nazioni hanno relazioni antiche consolidate, basate sugli stessi valori di democrazia e libertà, rispetto dei diritti umani e lo stato di diritto. Attraverso il Gcap potremmo sviluppare ancora di più i nostri rapporti e rafforzarli nel campo della difesa".