Coppa Italia: Allegri 'buona reazione, ottime risposte da tutti'

'In campionato arrivare tra prime 4: Yildiz? Farà gran carriera'

"Abbiamo preso un gol inaspettato, poi la reazione della squadra è stata buona. Abbiamo fatto bene, ora però dobbiamo accantonare questa gara, e da domani dovremo pensare solo alla partita di domenica, sapendo che sarà diversa da questa". Massimiliano Allegri promuove la sua Juve che in rimonta ha battuto 6-1 la Salernitana centrando i quarti di Coppa Italia. "Ho avuto buone risposte da tutti - ha detto il tecnico bianconeri ai microfoni di Mediaset -, fisicamente siamo cresciuti, abbiamo attaccato molto la linea e attaccavamo molto. Chiesa e Yildiz insieme a un centravanti in futuro? Lo potremmo vedere, innanzitutto dipende dalla crescita di Yildiz e dalla condizione fisica di Federico che stasera ha fatto una grande partita: gli è mancato molto il gol. Sono molto importanti anche i giocatori che entrano dalla panchina, poi se riusciremo a giocare con più giocatori offensivi dipenderà anche dalla crescita di tutti. Quest'anno sono tornato a fare l'allenatore? L'ho sempre fatto perché alla Juve c'è sempre stata una società forte. L'anno scorso ci sono state delle problematiche ma accanto a me c'era sempre la società, nella figura di Cherubini che mi è sempre stato accanto. Purtroppo, l'anno scorso abbiamo perso la semifinale di Europa League e la Coppa Italia in modo un po' rocambolesco. Quest'anno è tornata serenità, sono arrivati Giuntoli e Manna ma dobbiamo continuare a lavorare per arrivare a maggio competitivi su tutti i fronti". Sull'obiettivo in campionato Allegri diche che "bisogna arrivare nelle prime quattro, poi l'anno prossimo ci sarà la nuova Champions e bisognerà subito adattarsi perché le prime otto andranno agli ottavi ma arrivare tra le prime otto del nuovo formato è difficile. Bisogna lavorare per l'anno prossimo. Un aggettivo per Yildiz? E' un ragazzo molto intelligente e avrà una grande carriera. Per creare squadre importanti ci vogliono ragazzi responsabili e intelligenti e in questo gruppo ci sono ragazzi che vogliono fare cose straordinarie e migliorarsi ogni giorno".