Giovedì 20 Giugno 2024

Consumi in calo, -3,7 miliardi per Confesercenti

Le famiglie italiane stanno frenando i consumi a causa dell'erosione del potere d'acquisto e dei risparmi. Secondo le previsioni di Confesercenti, la spesa dovrebbe diminuire del 3,7% nel secondo semestre. L'aumento dei tassi Bce contribuisce a questa tendenza, che porterebbe la crescita complessiva dei consumi a fine anno al +0,8%.

Consumi in calo, -3,7 miliardi per Confesercenti

Consumi in calo, -3,7 miliardi per Confesercenti

La carenza di potere d'acquisto e di risparmi inizia a influire sulla spesa delle famiglie, che, in assenza di un cambio di tendenza, dovrebbe diminuire nel secondo semestre di 3,7 miliardi rispetto ai primi sei mesi dell'anno. A rivelarlo sono le previsioni elaborate dal Centro Europa Ricerche per Confesercenti. Anche l'aumento dei tassi deciso dalla Bce contribuisce a frenare i consumi. Alla fine dell'anno, la crescita complessiva della spesa delle famiglie dovrebbe attestarsi intorno allo 0,8%, contro il 4,6% dello scorso anno. Inoltre, quest'anno la quota dei consumi sul Pil rischia di essere la più bassa dal 2000.