'Chi muore di fame è idiota', bufera su ministro Esteri Uganda

Oryem: 'Abbiamo la terra e il clima è giusto' per nutrirsi

'Chi muore di fame è idiota', bufera su ministro Esteri Uganda
'Chi muore di fame è idiota', bufera su ministro Esteri Uganda

È bufera in Uganda sul ministro degli Esteri, Henry Okello Oryem, che ha definito "idioti" le persone morte per fame nel suo Paese: lo riporta la Bbc, ricordando che nel 2022 l'inedia e le malattie correlate hanno provocato più di 2.200 vittime nel nord-est della nazione africana, secondo il rapporto della Commissione ugandese per i diritti umani. Oryem ha però sostenuto che, dato il clima favorevole e la terra fertile, le persone dovrebbero essere in grado di provvedere al proprio nutrimento. "Solo un idiota, un vero idiota, può morire di fame in Uganda", ha dichiarato il ministro degli Esteri al canale televisivo locale Ntv Uganda. "Se si lavora duramente, in Uganda c'è terra. Il clima è giusto, nonostante il cambiamento climatico", ha aggiunto. Tra gli attacchi arrivati dopo queste parole c'è anche quello dello scrittore e giornalista ugandese Charles Onyango-Obbo, secondo il quale il ministro non ha capito "che la fame in un Paese come l'Uganda è un problema di distribuzione/mercato". Oltre a uccidere un alto numero di persone, la carenza di cibo nel nord-est ne ha lasciato quasi mezzo milione in condizioni di "fame acuta", si legge ancora nel rapporto della Commissione.