Casellati, irrinunciabile l'elezione diretta del premier

Ministra risponde alle osservazioni dei costituzionalisti

"Noi siamo disponibili a intervenire sugli aspetti tecnici del testo per migliorarli. Quello a cui non possiamo rinunciare è l'elezione diretta, perché noi con il premierato la mediazione l'abbiamo già fatta, visto che partivano dal presidenzialismo". Lo ha detto all'ANSA la ministra per le riforme Maria Elisabetta Casellati al termine delle audizioni sul premierato in Commissione Affari costituzionali del Senato, durante le quali costituzionalisti come Cassese e Baldassarre hanno invitato a rinunciare all'elezione diretta del premier e a varare una riforma costituzionale condivisa.