Borsa, Milano sostenuta da Mps, banche in rialzo, Erg in calo

Borsa di Milano positiva nella prima seduta dell'anno: Ftse Mib +0,57%, Ftse All Share +0,48%. Spread Btp-Bund invariato a 164 punti base, prezzo del gas in calo del 5%. Monte dei Paschi +6,1%, Tim +1,7%. Mittel +19%.

Borsa: Milano solida con corsa Mps, bene le banche, scivola Erg

Borsa: Milano solida con corsa Mps, bene le banche, scivola Erg

La prima seduta dell'anno per la Borsa di Milano si è conclusa positivamente: l'indice Ftse Mib ha registrato un aumento dello 0,57% a 30.524 punti, mentre l'Ftse All share è salito dello 0,48% a quota 32.634, dopo un inizio di giornata in rialzo. I mercati azionari del Vecchio continente, in attesa di indicazioni più precise sulla prossima politica monetaria delle banche centrali, hanno oscillato senza una direzione precisa: la migliore è stata quella di Madrid, che ha chiuso con un rialzo dello 0,8%, seguita da Francoforte, in crescita dello 0,1%. Parigi e Londra hanno invece registrato un calo dello 0,1%, mentre Amsterdam ha perso lo 0,4%. Qualche tensione sui titoli di Stato europei, con lo spread tra Btp e Bund tedeschi invariato a 164 punti base, mentre il rendimento del prodotto del Tesoro è al 3,7%. Sul fronte dell'energia, il prezzo del gas è in netto ribasso: il calo finale è stato del 5% a 30,5 euro al Megawattora, sui minimi da oltre due anni. Il petrolio, invece, è debole a 70 dollari al barile. A Piazza Affari, la giornata è stata caratterizzata da forti acquisti, soprattutto sul Monte dei Paschi: il titolo, in una seduta di rialzi per il settore bancario italiano, ha chiuso con un aumento del 6,1% a 3,23 euro, dopo l'ottimismo del ministro dell'Economia, Giancarlo Giorgetti, sulla privatizzazione dell'istituto senese. Bene anche Bper (+3,6%), Unipol (+2,5%), Leonardo (+2%), con Intesa e Unicredit salite rispettivamente dell'1,9% e dell'1,8%. Acquisti su Tim (+1,7% a 0,30 euro), mentre tra i titoli principali hanno accusato qualche vendita Stm (-1,45), Interpump (-1,7%) ed Erg, che ha ceduto il 2,7%. Nel paniere a bassa capitalizzazione, spicca la corsa di Mittel, salita del 19% a 1,82 euro dopo che il Cda ha deciso di distribuire riserve patrimoniali a dividendo quest'anno e nel 2025.