Sabato 13 Aprile 2024

Borsa: Milano piatta con l'Europa, attesa per banche centrali

Spread stabile, euro solido contro il dollaro a quota 1,08

Borsa: Milano piatta con l'Europa, attesa per banche centrali

Borsa: Milano piatta con l'Europa, attesa per banche centrali

Pochi spunti sui mercati con gli operatori che sembrano aspettare soprattutto segnali sulla politica monetaria dai prossimi verbali della Fed e della Bce, oltre che dal dato finale sull'inflazione di gennaio dell'Eurozona, atteso giovedì. L'indice Ftse Mib ha infatti concluso in aumento dello 0,08% a 31.701 punti, l'Ftse All share in crescita dello 0,04% a quota 33.823. Sulla stessa linea gli altri mercati azionari del Vecchio continente: la Borsa migliore della giornata è stata quella di Madrid, salita dello 0,8%, seguita da Parigi in crescita finale dello 0,3%. In calo dello 0,1% Londra e Francoforte, mentre Amsterdam ha ceduto lo 0,8%. Spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni in lievissimo aumento: il differenziale ha concluso a 148 punti base contro i 147 dell'avvio di seduta, con il rendimento del prodotto del Tesoro al 3,85%. Euro solido contro il dollaro a quota 1,08. Nel settore dell'energia rimbalzo per il prezzo del gas sul mercato di Amsterdam: il future sul metano con consegna a marzo ha chiuso aumento del 2% a 24 euro al Megawattora. In calo il petrolio che scende a quota 77 dollari al barile. In questo clima in Piazza Affari nel paniere a elevata capitalizzazione il titolo migliore è stato Diasorin, salito del 3,3% a 92,4 euro, con Unipol cresciuto del 2,1% finale a quota 7,15. Bene anche Recordati ed Hera saliti entrambi dell'1,7%. Tra le banche debole Bper, che ha ceduto il 2,3%, lo stesso calo di Tim dopo la corsa della vigilia. Debole Iveco, che ha concluso in calo del 3,6% a 10,5 euro.