Borsa: Milano in rialzo dello 0,25% con Moncler e le banche

Lo spread scende sotto 158 punti. Deboli Tim e Rai Way

La Borsa di Milano, come le altre Piazze europee, è in saliscendi nei primi scambi. Il Ftse Mib sale dello 0,25% (30.169 punti) mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 158 punti, così come il rendimento del decennale italiano al 3,88%. Sul listino bene Moncler (+2,3%) in scia a Richemont che segna un aumento delle vendite. In cima al listino anche StM (+2,25%) e i bancari con Bper che sale del 2,19%. Mps dell'1,04% e Unicredit (+1%). Orcel da Davos ha smentito un interesse sulla Popolare Sondrio che corre (+2,75%) in scia a ipotesi di stampa su manovre sul 10% del capitale con una banca d'affari Usa in azione. Una manovra, questa, per favorire l'eventuale ascesa di un'altra grande banca, italiana che il Sole 24 Ore indica appunto in Unicredit. Sul versante opposto del listino Amplifon (-2,3%), Campari (-1,8%) e Leonardo (-1,17%). Sotto la lente Tim (-0,87%) che oggi riunisce il board per approvare la procedura sulla lista del cda. Sempre in termini di consiglio c'è attesa poi per quello della Rai che ha sul tavolo anche il dossier Rai Way (-0,98%).