Bce, taglio dei tassi di 150 punti nel 2024

I trader scommettono che nel 2024 la Bce taglierà i tassi di interesse di 150 punti base. Secondo Deutsche Bank, i tagli inizieranno già in aprile. I mercati sono confortati da una frenata dell'inflazione e da commenti morbidi della Bce.

Per i mercati da Bce taglio dei tassi di 150 punti nel 2024
Per i mercati da Bce taglio dei tassi di 150 punti nel 2024
I trader hanno alzato la posta e scommesso che nel 2024 la Bce ridurrà di 150 punti base i tassi di interesse, portando quello sui depositi dal 4% attuale al 2,5%. Secondo Bloomberg, durante la mattinata i mercati hanno prezzato sei tagli da 25 punti base nel corso del prossimo anno, sostenuti da un report degli economisti di Deutsche Bank che hanno rivisto le loro previsioni sui movimenti della Bce. Secondo la banca tedesca, i tagli inizieranno già ad aprile, invece che a giugno come precedentemente previsto, con una riduzione da mezzo punto, seguita da un'altra di pari entità a giugno. In totale, anche secondo Deutsche Bank, il costo del denaro si ridurrà di 150 punti base e c'è anche un "significativo rischio" di un taglio già a marzo. "Siamo più pessimisti della Bce sulla crescita a breve termine e sull'outlook dell'inflazione" e "se abbiamo ragione, la Bce sarà sorpresa dai rischi al ribasso nei prossimi mesi". A sostenere le scommesse sono stati, oltre alla decisa frenata dell'inflazione nell'Eurozona a novembre, anche i commenti morbidi di alcuni membri della Bce, come il 'falco' Isabel Schnabel, che ieri ha ritenuto improbabile un nuovo rialzo dei tassi, non escludendo invece l'eventualità di un taglio del costo del denaro nella prima parte del 2024.