Alviero Martini commissariata per sfruttamento del lavoro

Il Tribunale di Milano ha avviato un'inchiesta sull'azienda di moda Alviero Martini spa per sfruttamento lavorativo e uso di manodopera clandestina. L'azienda avrebbe massimizzato i profitti utilizzando opifici cinesi e lavoratori non regolari.

Sfruttamento del lavoro, commissariata la Alviero Martini

Sfruttamento del lavoro, commissariata la Alviero Martini

La Sezione autonoma misure di prevenzione del Tribunale di Milano ha ordinato l'amministrazione giudiziaria nell'ambito di un'inchiesta condotta dai carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e dal pm Paolo Storari nei confronti dell'azienda dell'alta moda Alviero Martini spa, specializzata nella produzione di borse ed accessori. L'azienda è stata ritenuta responsabile di non aver adottato misure adeguate per prevenire e contrastare il fenomeno dello sfruttamento lavorativo all'interno del proprio ciclo produttivo. Si è appurato che i profitti sono stati massimizzati attraverso l'utilizzo di opifici cinesi e l'impiego di manodopera non regolarmente assunta e non dichiarata.