7 palestinesi e agente israeliano uccisi in blitz a Jenin

Ordigno lungo la strada. Tre feriti, evacuazione sotto il fuoco

Blitz a Jenin, uccisi 7 palestinesi e agente israeliana

Blitz a Jenin, uccisi 7 palestinesi e agente israeliana

Sette palestinesi sono rimasti uccisi oggi a Jenin, nel nord della Cisgiordania, nel corso di una incursione dell'esercito israeliano, nel quale ha anche perso la vita una agente della guardia di frontiera israeliana, uccisa da un ordigno nascosto lungo la strada.. Fonti locali riferiscono che quattro deii palestinesi erano miliziani di Hamas e un quintodi al Fatah. Un altro palestinese, aggiunge l'agenzia palestinese Wafa, è stato ucciso dall'esercito israeliano nel villaggio di Abwein, presso Ramallah. Sempre Jenin è morta in ospedale l'agente della guardia di frontiera di israeliana ferita dallo scoppio di un potente ordigno nascosto sulla strada in un agguato, in cui i militari, tre dei quali rimasti feriti, sono evacuati sotto il fuoco dei miliziani palestinesi. Per coprire la loro uscita dalla città è intervenuto un elicottero che ha colpito ed ucciso sei miliziani appostati nelle vicinanze. Nei pressi di Ramallah è invece caduto vittima di un agguato, teso da "miliziani palestinesi" poi fuggiti, un cittadino arabo israeliano. Lo fa sapere l'esercito israeliano.