Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo

Torino, 31 agosto 2021 - Dopo qualche giorno di silenzio, la Juventus ha ufficializzato l'addio a Cristiano Ronaldo, che torna al Manchester United. Nel farlo, la società bianconera ha reso note le cifre relative alla cessione del portoghese. "Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto l’accordo con la società Manchester United FC Ltd per la cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Dos Santos Aveiro Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di 15 milioni, pagabile in cinque esercizi, che potrà essere incrementato, nel corso della durata del contratto di prestazione sportiva del calciatore, per un importo non superiore a 8,0 milioni, al raggiungimento di specifici obiettivi sportivi - si legge nella nota - Tale operazione genera un impatto economico negativo sull’esercizio 2020/2021 pari a 14,0 milioni, per effetto dell’adeguamento del valore netto contabile del diritto alle prestazioni sportive del calciatore". 

"Viaggio incredibile"

Oltre a svelare i dettagli dell'affare, la Vecchia Signora ha ripercorso le tappe del rapporto con CR7, ricordandone pure i numeri mostruosi. "In quella giornata di luglio, all'arrivo di Cristiano a Torino, nell'aria c'era l'elettricità delle grandi giornate, di quelle che tutti, negli anni, ricorderanno. I tifosi bianconeri hanno accolto CR7 come un re, impazienti di vederlo in campo ed esultare insieme a lui, pronti a vivere una grande storia. E grande storia è stata. Ronaldo è stato il primo giocatore nella storia della Juventus a realizzare almeno 100 gol in tutte le competizioni nelle sue prime tre stagioni in bianconero e dal suo arrivo in Serie A è il giocatore che ha segnato più gol: 81, almeno 10 più di qualsiasi altro. Non solo, con il succitato titolo di capocannoniere è diventato anche il primo a sedersi sul trono dei migliori marcatori in Serie A, Liga e Premier League. I momenti indimenticabili vissuti insieme sono tanti. Potremmo citarli, riviverli e raccontarli, ma non servirebbe, perché ognuno ha il suo ricordo speciale legato a CR7, ognuno ha un'emozione condivisa che non ha bisogno di essere rispolverata, ognuno ricorderà sempre cosa ha provato nel percorrere questo tratto di strada insieme. Oggi quel legame nato il 10 luglio di tre anni fa si scioglie, ma quel che è stato resta scritto. Ed è stato un viaggio incredibile".

Leggi anche: Lazio, ecco Zaccagni