Milano, 27 agosto 2021 - He's coming home. Cristiano Ronaldo torna a casa, in quel Manchester United dove è diventato grande, cominciando ad affermarsi a livello internazionale. A 12 anni di distanza dal passaggio dai Red Devils al Real Madrid, il portoghese si lega nuovamente agli inglesi, firmando un contratto biennale. Addio alla Juventus dopo tre stagioni quindi, ma addio anche alla possibilità - che fino a stamattina sembrava a un passo dal concretizzarsi - di accordarsi con il City di Pep Guardiola. I tifosi dello United già stavano insorgendo di fronte allo scenario di vedere CR7 con indosso la casacca dei Citizens. Poi nel pomeriggio la sorpresa: Cristiano verso Manchester sì, ma sulla sponda meno attesa. 

Il comunicato dello United

In poche ore ecco il comunicato dei Diavoli Rossi riguardo all'intesa con la Vecchia Signora per il trasferimento del giocatore. I bianconeri sono stati accontentati: riceveranno la somma necessaria per evitare di far registrare una minusvalenza. "Il Manchester United è lieto di confermare che il club ha raggiunto un accordo con la Juventus per il trasferimento di Cristiano Ronaldo soggetto all'accordo dei termini personali, visto e visite mediche - si legge nella nota diffusa dagli inglesi - Cristiano, 5 volte Pallone d'Oro, ha vinto oltre 30 trofei durante la sua carriera, comprese 5 Champions League, 4 Mondiali per Club, 7 campionati fra Inghilterra, Spagna e Italia e l'Europeo col Portogallo. Nella sua prima avventura allo United, ha segnato 118 gol in 292 partite. Tutti nel club non vedono l'ora di dare il bentornato a Cristiano a Manchester".

Ronaldo saluta la Juve e va al Manchester United

Ronaldo alla Juve: "Per sempre uno di voi"

E CR7 si congeda dalla Juve con un post su Instagram. "Oggi lascio un club meraviglioso, il più grande in Italia e sicuramente uno dei più grandi in Europa. Ho dato cuore e anima per la Juventus e amero' sempre la città di Torino fino alla fine", scrive l'asso portoghese. "I tifosi bianconeri mi hanno sempre rispettato e io ho provato a ricambiare questo rispetto lottando per loro in ogni partita, in ogni stagione, in ogni competizione - continua il giocatore -. Alla fine possiamo guardarci indietro e vedere che abbiamo fatto grandi cose, non tutto quello che volevamo ma abbiamo comunque scritto una bellissima storia insieme". 

Ronaldo cita anche l'inno bianconero ("Juve, storia di un grande amore/Bianco che abbraccia il nero/Coro che si alza davvero/ Juve per sempre sara'...") prima di concludere: "Sarà sempre uno di voi. Voi siete ora parte della mia storia come io sento di essere parte della vostra. Italia, Juve, Torino, tifosi bianconeri, sarete sempre nel mio cuore".

Leggi anche: Allegri: "Ha fatto una scelta. La vita continua anche senza di lui"