Davide Nicola (Ansa)
Davide Nicola (Ansa)

Torino, 13 febbraio 2021 - Torino e Genoa si affrontano nell'anticipo delle ore 15 del sabato di Serie A, valido per la 22esima giornata. La gara regala ben poche emozioni e opportunità da gol. La chance maggiore è di Zappacosta, il quale colpisce un palo al minuto 57. Il match si chiude comunque sul risultato di 0-0. I granata mancano la vittoria per la settima partita consecutiva, mentre i liguri interrompono il filotto di vittorie, fermandosi a tre.

Torino-Genoa 0-0, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

Primo tempo

Nicola punta ancora sul 3-5-2 e sulla coppia offensiva Zaza-Belotti. Ballardini si schiera a specchio con davanti Pandev e Destro. La partita è molto bloccata e senza grandi occasioni. Sia il Torino che il Genoa sono aggressive sulla metà campo e cercano di stroncare sul nascere le iniziative avversarie. Al 27' Belotti ruba un buon pallone sulla trequarti avversaria, prova ad involarsi verso la porta di Perin ma Goldaniga gli taglia la strada con un ottimo intervento difensivo. Per assistere ad una conclusione pericolosa bisogna aspettare fino al minuto 43, quando Czyborra raccoglie un cross deviato di Zappacosta e mette in difficoltà Sirigu; il portiere granata se la cava respingendo con i piedi. Un primo tempo poco emozionante si conclude sullo 0-0.

Secondo tempo

 

La partita si anima nella ripresa. I ritmi si alzano e il Torino si fa vedere spesso nei pressi degli ultimi sedici metri, senza però riuscire a bucare la granitica difesa genoana. È proprio il Genoa ad andare a pochi centimetri dal vantaggio al 57', quando Zappacosta lascia partire un collo destro che si schianta contro il palo della porta di Sirigu. Le occasioni continuano a latitare sia da una parte che dall'altra, ma all'80' gli ospiti orchestrano un ottimo contropiede: Zajc allarga per Zappacosta, che ha ben quattro opzioni in area di rigore e sceglie la testa di Pjaca, il quale colpisce però centrale.

Tabellino

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Lukic (26' st Baselli), Mandragora, Rincon (34' st Linetty), Ansaldi (34' st Murru); Zaza (26' st Verdi), Belotti (18 Ujkani, 32 Milinkovic-Savic, 4 Lyanco, 10 Gojak, 13 Rodriguez, 26 Bonazzoli, 27 Vojvoda, 99 Buongiorno). All.: Nicola. 

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito (18' pt Goldaniga); Zappacosta, Strootman, Rovella, Zajc, Czyborra; Pandev (1' st Shomurodov), Destro (32' st Pjaca) (22 Marchetti, 2 Zapata, 9 Scamacca, 11 Behrami, 17 Portanova, 18 Ghiglione, 24 Melegoni, 25 Onguene, 88 Pellegrini). All.: Ballardini. 

Arbitro: Pasqua di Tivoli. 

Angoli: 5-3 per il Genoa. Recupero: 2' e 3'. Ammoniti: Criscito, Rovella, Goldaniga, Bremer, Izzo e Radovanovic per gioco falloso. 

Leggi anche: Lazio, nessun problema per Acerbi: ci sarà con l'Inter