12 mag 2022

Napoli, Osimhen: "Ci riproveremo per lo scudetto. A Spalletti devo tanto"

Il nigeriano si schiera dalla parte del tecnico, contestato dai tifosi: "Grazie a lui sono cresciuto: spero resti qui a lungo"

giusy anna maria d'alessio
Sport
Victor Osimhen (Ansa)
Victor Osimhen (Ansa)

Napoli, 12 maggio 2022 - Il protagonista di una delle ultime chiacchierate stagionali di un tesserato del Napoli ai microfoni di Radio Kiss Kiss è Victor Osimhen, diviso tra i rimpianti per uno scudetto sfumato sul più bello e i sogni per un futuro che potrebbe essere molto radioso.

Scudetto, appuntamento solo rimandato


Naturalmente al momento i primi prevalgono sui secondi. "Siamo molto delusi per com'è finito il campionato: oserei direi che lo siamo più noi che i tifosi perché eravamo consapevoli delle nostre qualità. Proprio da qui però ripartiremo l'anno prossimo per inseguire di nuovo questo obiettivo: per farlo però dovremo imparare a reagire meglio alle sconfitte". In compenso è arrivato il pass per la Champions League. "Sarà un grande onore per me partecipare a questa competizione e farlo anche grazie al lavoro dei miei compagni: sarà bello sfidare le squadre più forti del continente". E farlo magari con ancora Dries Mertens come partner in attacco. "Mi trovo benissimo a giocare con lui: per me è come un mentore sia in campo sia fuori. Basti pensare - continua Osimhen - che pure quando era in panchina mi dava consigli e mi motivava. In realtà però mi trovo bene con ogni componente della rosa". Compreso Lorenzo Insigne, che domenica si congederà dal pubblico del Maradona. "E' un ragazzo splendido che ho avuto la fortuna di frequentare anche nella vita privata: sarà difficile per lui lasciare un club per il quale è una leggenda e di sicuro i tifosi prepareranno qualcosa di speciale che lo farà emozionare. Gli auguro il meglio affinché la sua professionalità possa diventare un modello per i più giovani".

L'importanza di Spalletti

 
In un certo senso queste ultime giornate sono ricche di emozioni anche per Luciano Spalletti, alle prese con la prima vera grande contestazione dal suo approdo all'ombra del Vesuvio che segue le stoccate lanciate a mezzo stampa da Aurelio De Laurentiis: nulla che possa scalfire la stima che prova Osimhen per il proprio allenatore. "E' un tecnico di altissimo livello col quale spero di lavorare ancora per tanti anni: devo ringraziare lo staff e il mister, che mi parla tanto dopo gli allenamenti, se sono migliorato molto nei movimenti". L'impressione è che per spiccare definitivamente il volo ed entrare senza riserve nel novero dei migliori attaccanti del continente Osimhen debba trovare continuità sotto il profilo fisico. "Adesso sto bene e il mio recupero procede bene giorno dopo giorno al punto che potrei già giocare senza maschera: sono pronto per chiudere al meglio la stagione".

Napoli, rinnovo Fabian Ruiz: l'ultima proposta di De Laurentiis

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?