Nikola Kalinic ha segnato al 91' (Ansa)
Nikola Kalinic ha segnato al 91' (Ansa)

Genova, 25 settembre 2021 - Il Genoa ospita al Ferraris il Verona per l'anticipo della sesta giornata di Serie A. Un match folle viene aperto dalla rete di Simeone al minuto 8. Gli scaligeri raddoppiano su rigore con Barak al 49', ma è negli ultimi venti minuti che succede di tutto. Criscito riapre tutto su rigore al 77', Destro pareggia all'80' e poi firma la propria doppietta personale all'85'. Quando l'epica rimonta del Grifone sembrava ormai compiuta, Kalinic decide di spezzare la prima magica notte della nuova dirigenza genoana con un colpo di testa al 91' che vale il 3-3. Le due squadre rimangono appaiate in classifica a quota 5 punti.

Primo tempo


Ballardini sceglie la difesa a quattro e davanti si affida a Kallon, Melegoni e Fares dietro la punta Destro. Tudor schiera il 3-4-3 pesante con Simeone, Lasagna e Barak nel tridente. La partenza frizzante del Genoa viene anestetizzata dal Verona al minuto 8. Faraoni parte sulla destra, effettua un cross preciso e trova l'incornata di Simeone, il quale angola a sufficienza per battere Sirigu. I padroni di casa proseguono con il buon ritmo avuto fin dai primi secondi, ma riescono a farsi vedere soltanto con qualche tiro poco incisivo dalla lunga distanza. Le squadre vanno al riposo con gli scaligeri sopra per 1-0.

 

Secondo tempo

La ripresa si apre con un episodio chiave del match: Maksimovic entra in ritardo su Simeone in area di rigore, l'arbitro va al Var e concede il penalty. Barak si presenta dagli undici metri e firma il 2-0 al 49'. Il Genoa va nel pallone, crea tanta confusione e non riesce a sfondare la granitica difesa di Tudor. Lasagna ha anche la chance di calare il trist al 67', ma Sirigu gli chiude la porta in faccia. Il portiere del Grifone si esalta ancora al 72', quando respinge bene una punizione potente dai venti metri di Barak. La partita cambia completamente nel giro di tre minuti, dal 77' all'80': Dawidowicz concede un rigore con un fallo di mano, che Criscito concretizza; Destro stacca imperiosamente sopra tutti su un cross da calcio di punizione proveniente dalla trequarti e mette a segno il gol che vale il 2-2. Gli ospiti non ci stanno, Lasagna tira fuori dal cilindro un mancino a giro stupendo da fuori area che viene neutralizzato in tuffo da Sirigu. Il Genoa completa la rimonta al minuto 85, con la doppietta di un incredibile Mattia Destro. La punta scatta in profondità, punta Gunter, lo ubriaca e poi fa lo scavetto sull'uscita di Montipò. Il match però non è ancora finito e Kalinic pareggia al 91'. Casale mette in mezzo un ottimo traversone dalla destra, l'attaccante scaligero vola in terzo tempo e mette nel sacco il 3-3 finale.

Leggi anche: Dean Berta Vinales, tragica morte del pilota a 15 anni