Giro d'Italia, Tim Merlier a Novara (Ansa)
Giro d'Italia, Tim Merlier a Novara (Ansa)

Novara, 9 maggio 2021 - La tappa 2 del Giro d'Italia 2021 propone alla carovana la prima difficoltà in linea: difficoltà per modo di dire, visto che si tratta di una frazione interamente pianeggiante che si conclude con un prevedibile sprint sulle strade di Novara, che vede il primo successo in questa competizione di Tim Merlier, che rinvia ancora una volta l'appuntamento di Giacomo Nizzolo, secondo all'arrivo, con la fine della maledizione al Giro d'Italia. La maglia rosa resta sulle grosse spalle di Filippo Ganna, che addirittura scatta sul traguardo volante di Vercelli e si assicura anche 3'' di abbuono. Velocista belga era anche Wouter Weylandt, che esattamente 10 anni fa perse la vita lungo la discesa del Passo del Bocco in occasione della terza tappa del Giro d'Italia 2011: da allora il ricordo del corridore della Leopard-Trek è un pensiero fisso nel cuore degli appassionati di ciclismo e in particolare della corsa rosa, che ha ritirato per sempre il numero 108.

Giro d'Italia 2021, tappa 3: risultati, classifica e ordine d'arrivo. Vince Van Der Hoorn

Chi sono i favoriti della corsa / Start list e numeri

Focus: le sei tappe chiave

La cronaca

Pronti, via e dal gruppo si sganciano Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa Cycling Team) ed Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizanè), che guadagnano fino a un massimo di oltre 5' prima di perdere minuti e unità: a mollare per primo anche a causa di un problema meccanico è Albanese, che intanto sul GPM di Montechiaro d'Asti (1,7 km con una pendenza media del 5,6%) si era assicurato la prima maglia azzurra del Giro. A 25 km dal traguardo termina anche il tentativo di Tagliani e Marengo: dopo poche pedalate il plotone ormai compatto arriva al traguardo volante di Vercelli, tagliato per primo da Filippo Ganna (Ineos Grenadiers), che si assicura così 3'' di abbuono battendo in volata Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step) e il compagno di squadra Gianni Moscon. Si spiana così la strada per la volata, che sarà vinta da Tim Merlier (Alpecin-Fenix), che batte con un lungo sprint Giacomo Nizzolo (Team Qhubeka Assos): per il belga il successo arriva nel giorno in cui si ricorda il connazionale Wouter Weylandt, deceduto esattamente 10 anni fa, mentre per il campione europeo l'appuntamento con la prima vittoria al Giro è ancora una volta rinviato.

Giro d’Italia 2021, tappa 3: percorso, altimetria, orari, favoriti

Giro d'Italia, tutte le tappe: percorso e altimetrie. I grafici

Ordine d'arrivo tappa 2

1) Tim Merlier (AFC) in 4h21'09''
2) Giacomo Nizzolo (TQA) st
3) Elia Viviani (COF) st
4) Dylan Groenewegen (TJV) st
5) Peter Sagan (BOH) st
6) Matteo Moschetti (TFS) st
7) Filippo Fiorelli (BCF) st
8) Lawrence Naesen (ACT) st
9) Davide Cimolai (ISN) st
10) Caleb Ewan (LTS) st








Classifica generale Giro d'Italia 2021

1) Filippo Ganna (IGD) in 4h29'53''
2) Edoardo Affini (TJV) +13''
3) Tobias Svendsen Foss (TJV) +16''
4) Remco Evenepoel (DQT) +20''
5) Joao Almeida (DQT) +20''
6) Rémi Cavagna (DQT) +21''
7) Jos Van Emden (TJV) +21''
8) Maximilian Richard Walscheid (TQA) +22''
9) Matthias Brandle (ISN) +25''
10) Gianni Moscon (IGD) +26''