Bollettino Covid Lazio del 23 novembre
Bollettino Covid Lazio del 23 novembre

Roma, 23 novembre 2021 – Impennata di nuovi contagi nel Lazio, il bollettino odierno indica 1456 casi su 17.087 tamponi molecolari e 31.544 antigenici per un totale di 48.631 tamponi. Dei nuovi positivi di oggi 259 casi registrati nella Asl Roma 1, sono notifiche pregresse, al netto i casi odierni sono 1.197 (+257 rispetto ai 940 di ieri). Quattro i decessi, 677 ricoverati (+21), stabili le terapie intensive con 84 letti occupati e sono 765 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,9%. “Oggi su 4 decessi 3 non erano vaccinati”, ha sottolineato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'amato. Da qui l'appello: "Bisogna tenere alta l'attenzione, utilizzare la mascherina ed evitare gli assembramenti".

Il raffronto con il 23 novembre 2020

Rispetto a un anno fa i dati mostrano un miglioramento. Tra oggi 23 novembre 2021 e il 23 novembre 2020 si contano -44 decessi, -885 casi positivi, -2.674 ricoverati in area medica, -251 ricoverati in terapia intensiva, -65.123 in isolamento domiciliare.

Covid Italia oggi: contagi in rialzo. Bollettino Coronavirus e dati del 23 novembre

Super Green pass in Italia: quando si decide e dove potrà servire

La mappa dei contagi

I casi a Roma città sono a quota 931, 279 quelli nei Comuni della provincia romana che portano il totale della Città Metropolitana di Roma a quota 1210, zero i decessi. Mentre sono 246 i nuovi contagi nei capoluoghi di provincia dove si registrano anche quattro vittime, nel dettaglio: sono 58 i casi a Frosinone dove si registra anche un decesso, 76 i nuovi casi a Latina e 2 i decessi, a Rieti sono 29 i nuovi positivi e 1 decesso a Viterbo sono 83 i nuovi casi e e nessun decesso.

Figliuolo spinge sui richiami e riapre l’hub di Cecchignola a Roma

“Per incrementare nel Lazio e a Roma le terze dosi riaprirà l'hub della Cecchignola. Sulla campagna vaccinale contro il Covid il Lazio ha fatto molto bene la sua parte”. Lo ha detto il commissario Francesco Figliuolo, intervenendo all'Open Day per donne in gravidanza e allattamento svoltosi all'ospedale S. Eugenio di Roma. Il generale ha definito l'Open day “un evento importante. Le donne in gravidanza e in allattamento sono una categoria da proteggere in quanto custodi della vita ed è positiva l'opera di sensibilizzazione fatta in maniera scientifica dal Sant'Eugenio”

Terza dose, prenotazioni nel Lazio già a 5 mesi

“Da stamani il sistema di prenotazione per il vaccino Covid del Lazio (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/main/home) è in linea con la nuova disciplina della circolare ministeriale. Le nuove prenotazioni sono da stamani 23 novembre 2021 già allineate alla tempistica dei 150 giorni. Chi ha già una prenotazione può, se lo desidera, utilizzare la modalità di cambio on line (gestione appuntamento)”. Lo comunica l'Unità di Crisi Covid della Regione Lazio. Sono state nella sola giornata odierna 40 mila le prenotazioni effettuate al portale regionale e sono 14 mila le persone che hanno esercitato la possibilità di anticipare il proprio appuntamento accedendo alla sezione 'gestione appuntamentì. Al momento sono disponibili per il mese di dicembre oltre 300 mila slot per la prenotazione del vaccino e oltre 500 mila per il mese di gennaio"

Verso il mezzo milione di dosi di richiamo

“Nel Lazio sono state già somministrate 490 mila dosi di richiamo, pari al 10% della popolazione e da oggi è già possibile prenotare applicando la nuova circolare ministeriale dei 150 giorni”, dichiara D'amato. “Auspico, che a breve, venga eliminato il vincolo di età mantenendo esclusivamente la distanza temporale dall'ultima somministrazione - aggiunge l'assessore alla Regione Lazio -. Negli ultimi giorni vi è stato un incremento delle prime dosi, che nella giornata di ieri hanno superato quota 2 mila a dimostrazione di una piccola erosione dello zoccolo duro che ancora non si era vaccinato. Il numero totale delle somministrazioni ha superato i 9 milioni e 150 mila con un incremento settimanale del 17%. Occorre procedere velocemente, i prossimi giorni saranno di turbolenza”.