Giovedì 11 Aprile 2024

Videogame, un gioco utile per prevenire la dislessia

Videogame, un gioco utile per prevenire la dislessia

PER PREVENIRE LA DISLESSIA

I videogame d’azione abbassano il rischio di sviluppare disturbi del linguaggio come la dislessia nei bambini: lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista NPJ Science of Learning e guidato dall’Università di Bergamo e dall’Università di Padova, in collaborazione con l’Università di Pavia, l’Istituto Scientifico Eugenio Medea di Lecco, l’Università Sigmund Freud di Milano e l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale della Valle Olona (Varese).

La ricerca ha ottenuto risultati positivi su 120 bambini italiani all’ultimo anno di asilo, che hanno risolto i loro disturbi con sole 20 sessioni di gioco. I dati raccolti sono fondamentali anche nell’ottica dei futuri programmi di prevenzione dei disturbi del neurosviluppo, come i disturbi dell’apprendimento, del linguaggio, della coordinazione motoria e dello spettro dell’autismo, estremamente comuni nella società contemporanea.

La principale causa della dislessia, un disturbo specifico della lettura, è la difficoltà nella percezione dei suoni del linguaggio, detti fonemi. Diversi studi hanno dimostrato che i bambini affetti da questo disturbo mostrano miglioramenti grazie ai videogiochi, che possono stimolare l’attenzione.