Mercoledì 29 Maggio 2024

Bimbo di un anno in arresto cardiaco, i carabinieri lo scortano e gli salvano la vita

Il piccolo ha perso i sensi nel centro di Napoli: la mamma ha cercato di portarlo in ospedale, ma è rimasta bloccata nel traffico. Solo l'intervento degli angeli in divisa ha evitato il peggio

Napoli, 8 dicembre – Un bambino di un anno perde i sensi in centro, la mamma sale in auto col figlio per raggiungere l’ospedale ma resta bloccata nel traffico. È stato il tempestivo intervento dei carabinieri a salvare la vita al piccolo, scortandolo fino al pronto soccorso di Villa Betania. La pattuglia ha fatto largo al bambino tra migliaia di auto con lampeggianti e sirene.

Il bambino era gravissimo. Dopo aver scortato la madre e il piccolo all'interno dell’ospedale, i militari lo affidano alle cure dei medici. E, davanti ai loro occhi, quel piccolo corpicino viene intubato. Le mani dei dottori battono forte sul suo petto per un massaggio cardiaco. Sono Vincenzo Di Gennaro e Mauro Postiglione i nomi dei due carabinieri di San Giorgio a Cremano, in servizio alla stazione di Barra di Napoli, che ieri sera hanno contribuito a salvare la vita al piccolo di un anno che aveva perso i sensi.

Bimbo morto a 15 mesi per meningite fulminante. Belluno in lutto per il piccolo Christian

Pattuglia dei carabinieri
Pattuglia dei carabinieri

Il miracolo

Il piccolo è rimasto tra la vita e la morte, fortunatamente solo per pochi istanti. Il suo cuore ha smesso di battere ed è andato in arresto cardiocircolatorio. Il tempo si ferma, un silenzio irreale piomba nella stanza. Poi il miracolo. Un pianto dirompente infrange quel vuoto assoluto, tra il sollievo e al gioia di tutti. Per i medici "un minuto in più e sarebbe morto", per i genitori e i carabinieri una fiaba dell'orrore, ma dal lieto fine. Il piccolo ora sta bene, ancora tra le braccia della madre, grata di aver incontrato due angeli in uniforme.

Sindaco: “Il più importante regalo di Natale”

Sono Vincenzo Di Gennaro e Mauro Postiglione i nomi dei due carabinieri di San Giorgio a Cremano, in servizio alla stazione di Barra di Napoli, che ieri sera hanno contribuito a salvare la vita al piccolo di un anno che aveva perso i sensi. A renderli noti il sindaco di San Giorgio a Cremano (Napoli), Giorgio Zinno, in un post su Facebook. “Attimi di paura per la sorte del piccolo che i due militari hanno vissuto, restando al fianco dei genitori anche durante l'intervento dei medici, per poi apprendere che il bimbo era fuori pericolo”, scrive il primo cittadino “Ora si trova all'ospedale Santobono e i nostri due carabinieri sono ancora in contatto con i genitori che li hanno tranquillizzati sullo stato di salute del bambino”. Nel complimentarsi con i militari intervenuti in soccorso, il sindaco rivolge gli auguri “a questa famiglia che ha ricevuto il primo e più importante regalo di Natale”.

Napoli, morto Simba, bimbo di 3 anni con danni cerebrali per la droga nel latte materno