Con il sostegno di:

Veneto, 6 posti perfetti per fare un pic-nic

Parchi, giardini, antiche riserve private o grandi distese attorno a località di montagna: ecco 6 luoghi perfetti per un pic-nic in Veneto

6-posti-perfetti-per-fare-un-pic-nic-in-veneto

Il Veneto può vantare numerose zone verdi e parchi sul suo territorio, aree immerse nella natura, ideali per passeggiate ed escursioni che si possono utilizzare anche per un pic-nic, soluzione perfetta per le domeniche di primavera. Ecco sei diverse possibilità, una per ogni provincia, per un pic-nic in Veneto.

1. Parco San Giuliano – Mestre (Venezia)

Il Parco di San Giuliano sorge nella zona periferica di Mestre, a sud della laguna di Venezia. Nel 2004 sono iniziati i lavori di bonifica che hanno permesso la riqualificazione urbana in questa parte della città, occupata oggi da 74 ettari di verde. Il parco è attraversato da un lungo sentiero per le biciclette (noleggiabili anche presso gli infopoint del posto) e ospita diversi campi dedicati a calcio, tennis e basket, oltre a un’area bambini. Una zona del parco è invece riservata a piazzole verdi, all’ombra di grandi alberi: sono luoghi ideali per stendere i teli e dedicarsi a un pic-nic.

2. Parco Belvedere – Ceregnano (Rovigo)

In provincia di Rovigo c’è un posto perfetto per concedersi una lunga giornata di relax, il parco Belvedere di Ceregnano. L’ingresso nell’area verde consente l’accesso a tutte le diverse zone del parco: dai percorsi per le passeggiate a piedi o in bicicletta, ai chioschi all’ombra, fino alle panche da pic-nic attrezzate con tanto di griglie per la carne. All’interno si trova anche una zona ristoro, per chi non vuole cimentarsi con la cucina e preferisce panini o piatti pronti. Per entrare nel parco è necessario un contributo minimo di 2 euro.

3. I Palui – Selva di Cadore (Belluno)

Per gli amanti della montagna, una soluzione perfetta per un pic-nic immersi nella natura, potrebbe essere Selva di Cadore, località turistica delle Dolomiti bellunesi. Si tratta di un borgo situato nel cuore delle Alpi in un’immensa vallata verde circondata da percorsi per le passeggiate ed itinerari per le escursioni verso siti archeologici risalenti alla Prima guerra mondiale. Selva di Cadore, però, è anche il luogo perfetto per rilassarsi: nella zona denominata “I Palui” è possibile trovare diversi chioschi e aree ristoro, panche in legno e anche alcune griglie per il barbecue (da prenotare con un po’ di anticipo).

4. Parco Sigurtà – Valeggio sul Mincio (Verona)

Il viale delle rose, il labirinto, i giardini acquatici, la valle dei daini e tanto altro ancora. Tutto questo si può visitare all’interno del Parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio. Questo grande giardino privato fu realizzato per volere di Gerolamo Nicolò Contarini, nobile del luogo, e inizialmente aveva una funzione prettamente agricola. Attualmente rappresenta invece uno dei luoghi naturalistici più suggestivi dell’intera regione e le sue fioriture sono uno spettacolo che, ogni anno, richiama un gran numero di visitatori. All’interno del parco si trovano anche diversi punti ristoro e sono state allestite diverse aree pic-nic per chi desidera dedicarsi a un pranzo al sacco circondato dalla natura.

5. Parco privato di Frassanelle – Rovolon (Padova)

La realizzazione del parco privato di Frassanelle si deve al pittore Alberto Papafava che, all’epoca del romanticismo, decise di seguire il suo amore per la natura e ridisegnare questa zona – come avrebbe fatto in un dipinto – conferendogli l’aspetto del suo paesaggio ideale. Oggi il parco è rimasto pressoché immutato e ospita diverse specie rare di animali e piante. Oltre a passeggiare nel verde è possibile visitare le grotte artificiali che si trovano all’interno, l’orrido, il tempio e, in occasioni di eventi particolari, anche la villa. Lungo tutto il territorio, caratterizzato da dolci saliscendi collinari, sono molte le aree dedicate al ristoro in cui poter sostare per un pic-nic.

6. Parco del Brenta – Oasi del Brenta (Vicenza)

Il parco del Brenta, che raccoglie parte del corso dell’omonimo fiume, è spesso utilizzato come location per eventi culturali e musicali all’aria aperta. All’interno, inoltre, ospita campi da calcio e pallavolo e anche un percorso di 10 tappe per l’atletica. Spesso vengono anche organizzate escursioni guidate lungo i sentieri interni. Per chi ama rilassarsi, invece, la struttura mette a disposizione diverse griglie e altrettante zone attrezzate per dedicarsi ai pranzi al sacco.