Con il sostegno di:

Pasqua: mare, lago o montagna? Tre idee di viaggio restando in Italia

Suggerimenti per una gita fuori porta o una vacanza più lunga, da trascorrere in famiglia o con gli amici

Pasqua e Pasquetta, due giorni che basta nominarli e fanno venire in mente una gita fuori porta o una vacanza più lunga, da passare in famiglia e con gli amici. Complice la chiusura delle scuole e la primavera che sembra finalmente essere arrivata, la voglia di evadere e di prendersi del tempo per sé e subito scatta la preparazione della valigia e la partenza per una nuova destinazione. Borghi, mete al mare, in montagna, ma anche al lago per rispondere ad ogni esigenza e gusto. Dove andare in Italia? Ecco tre idee di viaggio.

1. Mare – Polignano

Puglia Piccolo borgo vicino a Bari. Destinazione gettonatissima d’estate, ma da visitare durante tutto l’anno e perfetta per una fuga, anche romantica, per un weekend lungo. Basta arrivare alle porte del borgo – bianco e immacolato – per rimanere colpiti dalla bellezza del centro storico, dei vicoli, degli scorci e degli affacci anche a strapiombo sul mare. Una passeggiata tra le case bianche è sufficiente per capire che Polignano può essere una perfetta fuga per staccare la spina e per godersi l’inizio della primavera. E’ la città che ha dato i natali a Domenico Modugno, ma anche quella di un buonissimo gelato e delle spiagge e calette imperdibili. Come l’insenatura tra le più fotografate e “instagrammate” che si può vedere, vicino al centro, tra due alte pareti di roccia che cadono a strapiombo, un tempo approdo per le navi che arrivavano da Oriente.

2. Montagna – Monti Sibillini

Monti Sibillini Sibillini o Azzurri, come scriveva Leopardi. Il posto perfetto per chi ama la natura incontaminata e per chi cerca una vacanza fatta di bei panorami, passeggiate, buona tavola e piccoli borghi tutti da scoprire. Le Marche, oltre al mare e alle colline offre anche tanti luoghi di montagna imperdibili e che in primavera sono destinazioni ideali per gli amanti degli sport all’aria aperta, per lunghe passeggiate anche a cavallo e per qualche ora spensierata senza far niente. Un territorio, quello dei Monti Sibillini, dove non mancano tradizioni, leggende e borghi da visitare lentamente e dove perdersi e tornare indietro nel tempo.

3. Lago – Bolsena

Quinto per dimensioni in Italia, è uno dei bacini d’acqua del Lazio da vedere almeno una volta. Per visitare la zona potete partire proprio dall’omonima città che ha dato il nome al lago. Un piccolo centro da visitare a piedi e da scoprire piano piano, per poi passare a Montefiascone da dove si può vedere uno dei panorami più suggestivi e passare poi a Capodimonte. Imperdibile a circa 45 minuti di distanza in auto, la famosa città che muore: Civita di Bagnoregio.