Con il sostegno di:

Sciocolà, a Modena il Festival del cioccolato artigianale. La quinta edizione è un omaggio a Vasco Rossi

Nel centro storico del capoluogo estense torna, dal 27 al 29 ottobre, la tre giorni di showcooking, degustazioni, incontri gastronomici e culturali, laboratori per bambini, spettacoli per tutti e maxi sculture di cioccolato

Sciocolà, Modena il Festival del cioccolato artigianale

Omaggia la musica la quinta edizione di “Sciocolà“, il festival del cioccolato artigianale che si svolgerà dal 27 al 29 ottobre nel centro di Modena. La manifestazione è ad ingresso gratuito, promossa da Cna Modena, con il contributo e patrocinio del Comune di Modena, il patrocinio della Regione Emilia Romagna e con il contributo della Camera di Commercio di Modena. I numeri dello scorso anno confermano che è diventato l’evento di riferimento per chi ama il cioccolato, ma non solo: 100 espositori nel 2022, oltre 100 fra eventi e appuntamenti, la partecipazione di 130mila visitatori.

Il fil rouge dell’edizione 2023 sarà la musica, con uno speciale omaggio a Vasco Rossi al quale viene riconosciuto il merito di essere stato protagonista di una vera rivoluzione musicale. Una tre giorni di showcooking, degustazioni, incontri di carattere gastronomico-culturale, presentazioni di libri, laboratori per bambini e spettacoli nel centro storico, da via Emilia centro, corso Duomo, piazza Matteotti, piazza Mazzini, piazza Torre e piazza Grande.

Sciocolà Modena

Ferrari di cioccolato a grandezza naturale

Tornano anche gli appuntamenti con le maxi sculture di cioccolato e le due fabbriche del cioccolato dove si potrà assistere alle fasi di lavorazione che portano alla creazione del nettare degli dei. Dalla Ferrari di cioccolato a grandezza reale, al monte Rushmore di cioccolato, passando per il busto di Pavarotti, verrà realizzata la maxi tavoletta di cioccolato “Vasco Bund” dedicata a Vasco Rossi e creata dall’artista Daniel Bund, una vera e propria opera d’arte dallo stile irriverente tutta da ammirare. Sempre a tema artistico sarà possibile ammirare le uova di cioccolato aerografate dal pasticcere e artista Nicola Giotti. L’artista realizzerà tre uova di cioccolato grazie alla sua tecnica coniata dopo 12 anni di studio, l’aerografia indiretta speculare lucida, che raffigureranno immagini legate a Vasco Rossi, come vere e proprie opere d’arte tutte da scoprire. Un omaggio artistico anche alla città, in piazza Torre sarà possibile ammirare una maxi scritta “Modena” realizzata unicamente con tavolette di cioccolato tutta gialla e blu in onore dei colori modenesi. All’interno del Louvre di sciocolà in piazza Matteotti, verrà presentata la maxi scultura di cioccolato dedicata a Vasco Rossi realizzata dallo scultore e cioccolatiere Mirco della Vecchia.

Premiazioni Sciocolà d’oro

Sciocolà Modena

Creazioni e degustazioni di cioccolato

Confermati anche i momenti di premiazione: verrà assegnato lo Sciocolà d’oro, il riconoscimento ad una personalità del mondo dello spettacolo, della cultura o dello sport che abbia contribuito con la sua opera a promuovere l’immagine della città a livello nazionale ed internazionale. Quest’anno si trasformerà in Scioco-disco per omaggiare Radio Bruno, nata a Carpi nel 1976, in 47 anni è diventata famosa non solo in Emilia Romagna ma anche in altre regioni italiane. Il premio Sciocolà in rosa (Ruby award) dedicato alle donne, per l’edizione 2023 sarà conferito ad Alessia Bellino in arte WonderAle, modenese doc e autrice del libro “Dalla corsia alla corsa” che racconta come un percorso di guarigione da una malattia possa essere paragonato a una vera e propria maratona. Sarà invece il maestro pasticcere Marco Antoniazzi a ritirare il Premio Ambasciatore del gusto.

Sciocolà Modena

Praline di cioccolato

Spazio anche ai pasticceri del futuro grazie al nuovo premio “Pietro Piccagliani” in memoria del grande pasticciere e cioccolatiere Carpigiano, conosciuto per il suo Boero Kubic, con ciliegia snocciolata con gambo, liquore Kirsch e Maraschino e i diavoletti di cioccolato. Per la prima edizione il premio verrà consegnato ad un giovane artista della Cioccolateria Italiana, Pierpaolo Pelli (classe 1990) titolare della gelateria e cioccolateria Goda di Rimini. Infine si rinnova anche l’appuntamento con la miglior pralina all’aceto balsamico di Modena Dop, concorso realizzato in collaborazione con il Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena DOP, per un’esplosione di sapori tutti da scoprire. Quest’anno ci sarà anche il premio Musica d’autore che verrà conferito ad Alberto Bertoli.

L’omaggio degli chef a Vasco Rossi

Sciocolà Modena

Omaggio a Vasco Rossi

Anche i ristoranti del Consorzio Modena a Tavola, renderanno omaggio al cantante rock e si cimenteranno in showcooking presentando al pubblico tre diverse portate dedicate a Vasco Rossi. Ad iniziare sarà “E’ colpa d’Alfredo” il primo piatto proposto dallo chef Lorenzo Migliorini della Taverna Di Servi di Modena, che realizzerà le tagliatelle al cioccolato con ragù bianco, zucchine al cognac e peperoncino. Un abbinamento davvero particolare, dal gusto deciso. A seguire sarà la volta di “Una canzone per te” il secondo piatto proposto dagli chef Federico Villano e Nico Rossano dell’Osteria Emilia di Campogalliano, un mon cheri di animella ripiena di amarena sotto spirito, in crosta di cacao e granella di nocciole. Il dolce invece verrà realizzato dallo chef Nicola Pini della Foresteria Cavicchioli di San Prospero, luogo di ricerca e sperimentazione dei 5 sensi. Lo chef preparerà “I soliti” un tortino dal cuore fondente con quattro declinazioni di cioccolato. Il connubio perfetto tra cioccolato e musica sarà durante la degustazione con accompagnamento musicale a cura di Boa Sorte, un duo dove la chitarra acustica incontra la voce femminile e nasce così un suono unico come le sensazioni che si provano degustando il cioccolato. Verranno proposte tre diverse tipologie di cioccolato in abbinamento a tre brani di Vasco Rossi, per un’esperienza unica tutta da assaporare.

Per gli amanti dell’aperitivo l’appuntamento è con cocktails serali di Sciocolà abbinati al cioccolato. Si inizia con un gin amato da molti, Walter Pirotti, creatore del Gin “Noon” che viene prodotto nel cuore di Londra con doppia distillazione, preparerà il cocktail “Fior di cacao” composto da Noon Gin, Amontillado sherry, rosolio al bergamotto, lavaggio con burro cacao bianco e crusta di polvere Matcha. Ed ancora, da Benny’s Spirits & Kitchen, locale del centro storico di Modena potrete assaggiare due cocktail a base di cioccolato in versione alcolica e analcolica. A chiudere il ciclo di incontri ci sarà La Salumeria del Cardinale che presenterà “Toffee” un cocktail a base di liquore al gianduia, Bayles, panna ‘smontata’ con amaretto e una tazzina di caffè.

Sciocolà Modena

Il corteo storico con gli sbandieratori

Appuntamenti anche per i più piccoli con i giochi antichi realizzati interamente in legno, laboratori artistici dove potranno decorare divertenti stampi di gesso a tema dolce e cioccolato. E dopo tanto cioccolato, o tra una degustazione e l’altra, è possibile ammirare un corteo storico che girerà per le vie del centro di Modena composto da un centinaio di figuranti, armigeri, dame, chiarine e sbandieratori, per rendere omaggio alla madrina di Sciocolà. A conclusione delle giornate i giochi di fuoco, uno spettacolo suggestivo ed emozionante che riesce sempre ad incantare il pubblico.

Questi gli orari di apertura degli stand nel centro storico: venerdì 27 ottobre dalle ore 9.00 alle 23.00, sabato 28 ottobre dalle ore 9.00 alle 23.00, domenica 29 ottobre dalle ore 9.00 alle 20.00. L’ingresso alla manifestazione è libero, sul sito www.sciocola.it potete trovare tutti gli appuntamenti.