Con il sostegno di:

Rum, Don Papa cambia pelle: nuovo imbottigliamento più secco

Il Single Island delle Filippine vira verso una nuova tipologia di consumo. La vecchia versione resta ma cambia nome: Don Papa Baroko

Novità nel mondo del Don Papa Rum: è uscito sul mercato il nuovissimo imbottigliamento, più secco rispetto al precedente (commercializzato ora come Don Papa Baroko), per una nuova tipologia di utilizzo e consumo. Lo annuncia il suo distributore italiano, Rinaldi 1957

Don Papa è l’originale Single Island Rum dalle Filippine ed è la perfetta rappresentazione dell’irriverenza della storia di Papa Isio, l’eroe rivoluzionario e sciamano che ha ispirato il nome di Don Papa e del paesaggio lussureggiante e colorato dell’isola, nota anche come Sugarlandia, considerata una delle più ricche e interessanti località al mondo. Maturato ai piedi del Monte Kanlaon, Don Papa è invecchiato in botti di quercia ex-bourbon ed ex-rioja per ottenere una profondità di sapori, prima di essere realizzato alla perfezione dal Master Blender. Con note fragranti di scorza di agrumi, mango e nocciole arrostite al naso, il blend risultante delizia con sentori importanti di frutta, crema di vaniglia e toffee al palato. Il finale regala rotondità grazie ai sentori di quercia tostata delle botti. Come consigliano a Negros, Don Papa è un rum che merita di essere degustato liscio.