Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
1 dic 2021
1 dic 2021

Obbligo vaccinale e multe: l'Europa accelera contro Omicron. Cosa succede in Italia

Dall'Austria, prima a rompere il tabù, alla Grecia. La Germania ci pensa. E negli Stati Uniti un giudice blocca Biden

1 dic 2021

Roma, 1 dicembre 2021 - Mentre sempre più paesi scelgono la strada dell’obbligo vaccinale - in Austria, il primo paese ad averlo deciso, scatterà dal 1° febbraio e potrebbe interessare tutti gli over 14 – in America un giudice federale ha bloccato in 10 Stati l’obbligo di immunizzazione stabilito dal governo Biden per gli operatori sanitari, ritenendo che l’agenzia che l’ha imposto abbia abusato della sua autorità.

Vaccino Covid, l'ad di Pfizer: "Servirà un richiamo all'anno"

Approfondisci:

Obbligo vaccinale, von der Leyen: "È tempo di discutere nell'Ue"

Intanto il cancelliere tedesco in pectore Olaf Scholz aggiunge la sua voce al coro dei sostenitori di un obbligo ’generalizzato’ dell’immunizzazione, che in Europa si fa sempre più rumoroso. E la Grecia ha appena annunciato quella strada per gli over 60 prevedendo multe per chi non ottempera.

Austria

L’obbligo del vaccino contro il Covid-19 che scatterà l’1 febbraio 2022 potrebbe interessare tutti gli over 14. “Non la renderemo obbligatoria per i bambini della scuola primaria ma molti esperti direbbero a partire dall’età di 14 anni”, ha detto la ministra per gli Affari europei e costituzionali, Karoline Edtstadler. In caso di rifiuto, la multa potrebbe essere pari a 3.600 euro. Una cifra che, in caso di inottemperanza, potrebbe addirittura essere raddoppiata, arrivando a 7.200 euro. 

Germania

Nella Germania messa alle corde dalla nuova ondata della pandemia, il cancelliere in pectore Olaf Scholz anticipa che il Parlamento deciderà entro fine anno sull’obbligo vaccinale e in caso di via libera la stretta entrerebbe in vigore a “inizio febbraio o inizio marzo”. 

Grecia

In Grecia entra in vigore l’obbligo di vaccinarsi contro il Covid-19 per tutti i cittadini che hanno compiuto 60 anni. A partire dal prossimo 16 gennaio, qualora si dovessero rifiutare dovranno pagare una multa di 100 euro per ogni mese in cui non verranno vaccinati. Lo ha stabilito il governo di Atene. Il premier ellenico, Kyriakos Mitsotakis, ha spiegato che “non si tratta di una punizione, quanto piuttosto di una tassa sanitaria”. I fondi raccolti dalle multe verranno devoluti agli ospedali greci impegnati nella lotta alla pandemia. 

Italia

Nel nostro paese il dibattito sull’obbligo vaccinale stenta a decollare. Tra le ragioni che bloccano la discussione: problemi di risorse e di riservatezza. Questione soprattutto politica, come ha di recente ribadito anche Giorgio Palù, presidente dell’Aifa. Tra le ultime voci a faore quella di Iv.  “Sono favorevole all’obbligo vaccinale. L’immunizzazione di massa aiuta a proteggere tutti e penso che il vaccino, che è stato testato e ri-testato, più viene fatto e meglio è. E sono ovviamente per fornire i vaccini anche a quei paesi che attualmente ne sono sprovvisti”, ha dichiarato il presidente  Ettore Rosato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?