Manovra: risorse a sicurezza da dote Camere e fondi migranti

Fondo per le modifiche parlamentari dimezzato nel 2024 e 2025

Un taglio di 15 milioni l'anno, per tre anni, ai fondi per l'accoglienza dei migranti e dei minori non accompagnati. E un dimezzamento del tesoretto per le modifiche parlamentari, che nel 2024 passa da 100 a 50 milioni: il governo trova così, come si legge nell'emendamento alla manovra depositato giovedì, le risorse per aumentare di 100 milioni la dote per il comparto sicurezza. Nel dettaglio si utilizzano anche 30 milioni nel 2024 (e 35 a decorrere dal 2025) a valere sui fondi (in tabella A) dei ministeri dell'Economia, della Giustizia, dell'Interno, delle Infrastrutture e della Difesa. Pure il tesoretto per le modifiche parlamentari (che il testo base della manovra aumentava in modo strutturale di 100 milioni l'anno) non viene ridotto solo per il prossimo anno ma anche per gli anni a venire, con una sforbiciata di circa 48 milioni nel 2025 e 2026 e di circa 25 milioni a decorrere dal 2027.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro