Vaccini agli over 80: il report settimanale (Ansa)
Vaccini agli over 80: il report settimanale (Ansa)

Roma, 26 marzo 2021 - Vaccini anti Covid, a che punto siamo? Secondo il piano nazionale di immunizzazione, tra le categorie prioritarie ci sono i nostri anziani. Ma i dati del governo aggiornati ad oggi confermano i ritardi nelle somministrazioni del siero. In Italia gli over 80 vaccinati sono 983.320, ovvero il 21,19% del totale (ma il 46,85% ha avuto almeno una dose), mentre nella fascia 70-79 anni la percentuale crolla all'1,59% (5,81 ameno una dose). Sempre più della percentuale di vaccinati tra il personale scolastico, che è allo 0,37% (ma il 58,58% ha comunque preso la prima dose). Va meglio, invece, per le altre 2 categorie prioritarie, personale sanitario e ospiti delle Rsa: sono stati vaccinati con entrambe le dosi rispettivamente il 71,67% e il 69,69%. 

Nuovo decreto Covid: cosa cambia dal 7 aprile

Per controllare invece la percentuale dei vaccini fatti a seconda dei lotti ricevuti, conviene consultare la dashboard in tempo reale: in totale è stato somministrato il 90,4% delle dosi ricevute (il record va al Molise col 99,7%).

Figliuolo: "In arrivo 2,8 milioni di dosi, un cambio di passo"

Il report del governo aggiornato a oggi

In particolare nella tabella 4 ci sono i numeri, regione per regione, dei vaccinati over 80, la tabella 5 contiene i dati dei vaccinati tra i 70 e i 79 anni, la tabella 6 si riferisce agli ospiti delle Rsa, la tabella 7 al personale sanitario e infine la tabella 8 al personale scolastico.

Over 80, le regioni più in ritardo

Secondo il report settimanale pubblicato sul sito governo.it in Italia 8 regioni hanno finora vaccinato (con due dosi) meno del 20% degli ultraottantenni:

Sardegna 6,32%

Toscana 10,47%

Calabria 13,03%

Umbria 16,57%

Lombardia 17,28%

Puglia 17,28%

Sicilia 17,86%

Abruzzo 18,49

Le regioni più virtuose

Al capo opposto della classifica ci sono le regioni e le province autonome che sono più avanti nelle vaccinazioni degli anziani:

Provincia autonoma di Trento 41,37%

Provincia autonoma di Bolzano 35,73%

Basilicata 34,88%

Emilia Romagna 30,18%

Valle d'Aosta 29,71%

Friuli Venezia Giulia 28,07%

Campania 27,87%

Marche 27,60%

Lazio 27,56%

Molise 27,53%

Liguria 23,18

Veneto 21,03%

Piemonte 21,97%. 

I dati nel mondo: record Usa

A livello internazionale, sono oltre 518 milioni i vaccini somministrati finora nel mondo, pari a circa il 3,4% della popolazione mondiale: il dato è di Bloomberg, che tiene il conto utilizzando i dati forniti dai 140 Paesi che hanno avviato una campagna. Gli Stati Uniti, dove le dosi inoculate sono oltre 137 milioni, si continuano a macinare record. I numeri sono impressionanti: oggi rispetto al giorno precedente si sono registrate  3,38 milioni di persone vaccinate in più. Si tratta del quarto giorno consecutivo nel quale il numero di dosi somministrate supera i tre milioni.