Una bimba in auto, adagiata nel seggiolino (foto archivio Ravaglia)
Una bimba in auto, adagiata nel seggiolino (foto archivio Ravaglia)

Roma, 20 luglio 2018 - In arrivo una stretta sulla sicurezza dei bambini in auto. Il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli ha annunciato che il seggiolino con dispositivo anti-abbandono diventerà obbligatorio.  Mamme e papà dovranno spendere "poche decine di euro" in più, ammette Toninelli intervistato a Radio 24, ma "penso che lo faranno con gioia". L'intenzione è quella di dare un incentivo fiscale alle famiglie: "Penso che lo Stato interverrà con una detrazione fino a 200 euro - ha detto ancora il ministro -. Siamo dalla parte dei cittadini ma è una norma fondamentale". 

Per rendere obbligatorio il nuovo seggiolino basterà "una piccola modifica all'articolo 172 del Codice della strada", scriveva qualche giorno fa Toninelli nel blog dei Cinque Stelle. Modifica che servirà a "evitare che da una banale distrazione scaturisca una tragedia che segna per sempre un padre, una madre, una famiglia".

Le tecnologie esistono già: il nuovo seggiolino avrà "un sensore integrato e collegato alla chiave del veicolo o allo smartphone" che avvertirà il genitore in caso di dimenticanza. Il provvedimento, ha fatto sapere Toninelli, sarà presto sul tavolo del Consiglio dei ministri. Contemporaneamente sarà lanciata una campagna di sensibilizzazione per far conoscere l'importanza della norma alle famiglie.