Al centro Fulvia Ferragamo (Pressphoto)
Al centro Fulvia Ferragamo (Pressphoto)

Firenze, 26 aprile 2018 - Un grande dolore per la famiglia Ferragamo. Ieri si è spenta Fulvia Visconti Ferragamo, quarta dei sei figli di Salvatore e Wanda Ferragamo. Avrebbe compiuto 68 anni a luglio prossimo. Un male terribile l’ha strappata all’affetto della sua famiglia in poco più di due mesi e ha tolto loro la gioia e la grazia del suo sorriso, del suo affetto, della sua simpatia e della sua creatività. Fulvia, un carattere di ferro in una donna elegante e intelligente, aveva sposato Giuseppe Visconti, avvocato, e da lui aveva avuto quattro figli Ginevra, Consolata, Angelica ed Emanuele che ora la piangono con consorti e nipoti. Il loro è stato un amore cristallino, sbocciato in gioventù, coltivato da passioni comuni e dall’amore infinito per i figli.

Fulvia Visconti Ferragamo si occupava da sempre degli accessori di seta per donna e per uomo della maison fondata dal celebre padre Salvatore e divenuta una delle imprese del lusso internazionale grazie all’impegno e alla visione di mamma Wanda, che oggi a 96 anni la piange con infinita tristezza e inconsolabile rimpianto. Già nel 1998 era mancata la primogenita Fiamma di Sangiuliano Ferragamo, l’unica della famiglia ad aver lavorato da giovanissima col padre, il mitico Calzolaio delle Dive, e ad aver appreso i segreti del mestiere direttamente da lui. E quindici giorni fa si è spento il vedovo, Giuseppe Paternò Di Sangiuliano. Anche Fulvia secondo la volontà di mamma Wanda era entrata in azienda fin da giovane e si era subito appassionata alla seta e alle creazioni splendide che hanno punteggiato tutta la sua carriera, in una divisione certo non di poca importanza visto il successo delle collezioni di cravatte e di foulard che la maison Ferragamo stravende in tutto il mondo.

"Ti piace questa ultima creazione? Guarda quanti fiori e quanti animali di fantasia!", diceva Fulvia mostrando ad uno ad uno i suoi indimenticabili foulard di cui seguiva personalmente disegni e produzioni nelle più importanti aziende di Como. Era nata dopo Fiamma, Giovanna, Ferruccio e prima di Leonardo e Massimo e aveva solo dieci anni quando nel 1960 morì papà Salvatore. Aveva studiato a Firenze e oggi molte amiche dei tempi della scuola la ricordano con affetto. Sposata con Giuseppe Visconti, con lui è vissuta sempre nella bella casa nel centro di Milano, facendo la spola per lavoro con Firenze e Palazzo Feroni Spini sede storica dell’azienda e col Palagio dove vive mamma Wanda. Sempre presente agli eventi della maison, dalle sfilate alle grandi mostre organizzate al Museo Salvatore Ferragamo, Fulvia era membro del Consiglio di Amministrazione della società e sua figlia Angelica Visconti è oggi direttore commerciale Europa del Sud. I funerali oggi in forma privata a Milano, poi due trigesimi a Milano e nella sua amata Firenze.