Roma, 31 ottobre 2021 - Numeri sostanzialmente stabili, con una lieve discesa della curva dei contagi in Italia a fronte però di meno tamponi processati. I dati di oggi, diffusi nel bollettino del Ministero della Salute, mostrano una flessione sia nei nuovi casi di Coronavirus, sia nei morti. Calano anche le terapie intensive, mentre si registra un nuovo balzo dei ricoveri. Risale, seppur di poco, il tasso di positività.

Dati Covid, quanto stanno crescendo i contagi in Italia

Il punto

L'incidenza di Covid in Italia è massima tra i più giovani: a certificarlo è il report dell'Iss (Istituto superiore di sanità), reso noto ieri, che evidenzia come nelle ultime tre settimane un caso di infezione su quattro ha riguardato ragazzi sotto i 20 anni e come la crescita del contagio sia massima tra gli under 12 (non vaccinati). L'attenzione è anche sull'indice Rt che è tornato a sifiorare la soglia di criticità 1 (0.96) e sulla pressione ospedaliera. Ieri, a fronte di un calo dei nuovi positivi, si registrava un aumento dei ricoveri con un numero delle terapie intensive sostanzialmente stabile.

Il bollettino del 30 ottobre 

Si rischia l'effetto Halloween. Sindaco vieta la festa

Sommario 

Vaccino J&J: quando il richiamo? Cosa sappiamo

Bollettino 31 ottobre

Sono 4.526 i nuovi casi di Coronavirus registrati oggi in Italia, oltre 300 in meno di ieri quando erano stati 4.878. Altre 26 le vittime, il totale dei decessi per Covid sale a 132.100. I nuovi guariti sono 2.432, 4.557.417 quelli in totale da inizio pandemia. Calano le terapie intensive (-4), mentre aumentano ancora i ricoveri in regime ordinario (+47). Complessivamente, i ricoverati in ospedale con sintomi sono 2.754, i pazienti critici sono 342. Il tasso di positività sale all'1,3% (ieri 1%). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 350.170 tamponi molecolari e antigenici: ieri erano stati 477.352. Gli attualmente i positivi sono 82.448 (+2.067), 79.352 le persone in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 2.754 di cui 342 in Terapia intensiva La regione con il maggior numero di nuovi casi nelle ultime 24 ore e' la Campania (636), poi il Lazio (528), la Lombardia (474), il Veneto (388) e la Toscana (385).

La tabella in Pdf

Le regioni

Lombardia

La Lombardia conta oggi 474 nuovi casi di Coronavirus, a fronte di 86.580 tamponi effettuati, con il tasso di positività stabile allo 0,5%. Scende di -8 unità il numero di persone ricoverate nei reparti ordinari, per un totale di 294 persone, mentre c'è un nuovo ingresso in terapia intensiva per un totale di 45 persone ricoverate. Sono 4 i decessi comunicati nelle ultime 24 ore, un dato che porta a 34.159 il numero totale di morti da inizio pandemia. Milano la provincia più colpita con 134 nuovi casi, di cui soli 64 a Milano città. Poi Varese 75, Monza e Brianza 60, Brescia 57, Bergamo 31, Pavia 26, Mantova 22, Como 18, Lecco 9, Lodi 5 e Sondrio 2.

Veneto

Calano i nuovi casi in Veneto: sono 388 quelli comunicati nelle ultime 24 ore, contro i 532 rilevati ieri. Il totale da inizio epidemia sale così a 480.460. Si contano oggi altri due decessi che aggiornano a 11.829 il numero delle vittime. Sono 166 i posti occupati nelle aree non critiche, 31 i pazienti in terapia intensiva.

Emilia Romagna

Sono 372 i nuovi contagiati individuati in Emilia- Romagna (ieri 409). Oltre 23mila i tamponi processati nelle ultime 24. Si contano purtroppoa ancora tre vittime: si tratta di un uomo di 67 anni e una donna di 91 in provincia di Forlì-Cesena e un uomo di 93 anni nel Piacentino. I casi attivi rimangono attorno a quota 7.500, mentre prosegue il calo dei ricoverati in terapia intensiva che sono meno di trenta: 28, tre in meno di ieri. Aumentano leggermente (+16 rispetto a ieri) i pazienti negli altri reparti Covid che sono 307. Fra i nuovi positivi, l'età media è di 39,4 anni e gli asintomatici sono 119, individuati soprattutto grazie all'attività di contact tracing. In termini assoluti la provincia di Bologna con 92 casi (dei quali 22 nel circondario Imolese) è quella più colpita, seguita da Modena (48) e Ravenna (46).

Piemonte

Altri 193 casi di Coronavirus in Piemonte, dove restano invariati per il secondo giorno consecutivo, a quota 19, i ricoveri per Coronavirus in terapia intensiva. Salgono invece a 178 (+5) quelli dei reparti ordinari. Il tasso di positività è dello 0,6%, con 32.107 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 134 (69,4%). Le persone in isolamento domiciliare sono 4.053. Gli attualmente positivi sono 4.150. I guariti sono 119.

Toscana

Altri 385 nuovi casi e due morti in Toscana nelle ultime 24 ore. Crescono gli attualmente positivi sono oggi 5.796 (+4,1% su ieri, prosegue l'aumento dopo settimane di calo costante). Tra loro i ricoverati sono 270 (+1 persona il saldo giornaliero su ieri, +0,4%) di cui 28 in terapia intensiva (+3 persone il saldo, pari al +12%). 

Marche

Altri 118 nuovi casi di Covid individuati nelle Marche nelle ultime 24, il 4,6% rispetto ai 2.574 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi (ieri il rapporto era stato del 6,9%, con 128 casi su 1.850 tamponi). Il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti è a 47,42, come ieri. Sono 72 i pazienti 'Covid-19' assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche, 3 più di ieri, e 5 (+3) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 18 pazienti (-1), mentre nei reparti non intensivi sono in 35 (+3). Fortunatamente oggi non si registrano nuove vittime. 

Umbria

Sono 78 i nuovi casi registrati oggi in Umbria (ieri 79), a fronte di 23 guariti. Non si ferma l'aumento degli attualmente positivi al Covid, ora 1.173, 55 in più di sabato. I ricoverati in ospedale sono 43, due in più di ieri. Stabili le terapie intensive, occupate da sei pazienti Covid. Fortunatamente non si segnalano nuove vittime. Sono stati analizzati 1.772 tamponi e 9.522 test antigenici, con un tasso di positività sul totale parti allo 0,69 per cento (era l'uno per cento sabato).

Lazio

Sono 528 i nuovi contagi in Lazio nelle ultime 24 ore (ieri 538), a fronte di 8073 tamponi molecolari e 20904 tamponi antigenici per un totale di 28977 test. Due i decessi comunicati (-6), 388 i ricoverati (+12), 52 le terapie intensive (+3) e 382 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,8%. A quota 190 i casi a Roma città. Oltre il 92% della popolazione adulta e oltre 86% di over 12 che hanno concluso il percorso vaccinale.

Puglia

Altri 184 casi positivi in Puglia e una vittima. Attualmente sono 3.075 le persone positive, 130 sono ricoverate in area non critica e 16 in terapia intensiva. 

Sicilia

Sono 301 i nuovi casi di Coronavirus in Sicilia (ieri 285), a fronte di 11.204 tamponi effettuati, su un totale di 6.713.905 da inizio emergenza. Due i decessi (ieri 3) che portano il totale delle vittime, sull'isola, a 7.017. Gli attualmente positivi in Sicilia sono 7.197 (+35) mentre le persone ricoverate con sintomi sono 288, di cui 33 in terapia intensiva.

Alto Adige

In Alto Adige sono 78 i nuovi casi di Covid-19 su 645 tamponi molecolari esaminati. Per il terzo giorno consecutivo si è registrato un decesso. Restano stabili i numeri dei pazienti covid ricoverati in ospedale: 45 nei normali reparti e 4 in terapia intensiva. 

Le altre regioni

In Sardegna si registrano oggi 23 ulteriori casi confermati di positività al Covid. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 5 (stesso numero di ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 42 ( 3 in più di ieri). In Basilicata i nuovi casi sono 13: le persone ricoverate in ospedale sono 22, nessuno di loro è in terapia intensiva. Sono cinque i contagi registrati nelle ultime 24 ore in Molise. In Friuli i nuovi casi sono 295: 14 le persone ricoverate in terapia intensiva, 68 i pazienti ospedalizzati in altri reparti.