Covid Italia: il bollettino del 5 luglio 2021
Covid Italia: il bollettino del 5 luglio 2021

Roma, 5 luglio 2021 - Deciso calo dei contagi Covid in Italia, come ogni lunedì a causa del minore numero di tamponi (67mila meno rispetto a quelli processati domenica). Lo evidenzia il bollettino quotidiano del ministero della Salute. L'indice di positività sale allo 0,6% (+0,1%), anche se il trend sull'andamento dell'epidemia da Coronavirus appare costantemente in discesa, o quanto meno si sta stabilizzando ai minimi da diversi mesi a questa parte. Così come è in continuo calo la pressione sul sistema ospedaliero. Il ministro Roberto Speranza però avverte che "purtroppo la pandemia non è finita, i numeri ci segnalano anche in altre parti del mondo che nonostante una vaccinazione significativa il contagio puo esserci a causa di queste varianti, soprattutto la Delta". Per questo serve "grande prudenza perché questa battaglia non è ancora vinta, con l'insidia delle varianti dobbiamo fare i conti con la massima attenzione". 

In Spagna crescono i contagi tra i giovani. La curva torna a salire in Europa

Sommario

E in effetti a preoccupare sono proprio le mutazioni del Covid, come ad esempio in Israele dove sono tornati a crescere i contagi anche tra vaccinati. Secondo quanto scrive 'Fortune', la variante Delta, associata alla cancellazione delle restrizioni anti-Covid, provoca una riduzione di efficacia del vaccino Pfizer/BioNTech usato per la campagna vaccinale del Paese. Fra il 2 maggio al 5 giugno il vaccino aveva dimostrato, sul campo in Israele, di avere una efficacia del 94,3%. Dal 6 giugno, 5 giorni dopo che il governo ha cancellato le restrizioni, l'efficacia è crollata al 64%. Venerdì scorso, il 55% dei nuovi contagi erano persone già vaccinate. 

La variante Delta impazza anche in Russia (nelle ultime 24 ore si sono registrati 24.353 nuovi casi di e 654 decessi) e in Gran Bretagna, dove però il governo di Boris Johnson ha deciso che dal 19 luglio saranno abolite le restrizioni. Quindi bye bye mascherine e distanziamento. 

Vaccino agli under 18: come funziona in Europa

Il bollettino Covid del 5 luglio

Sono 480 i positivi al test del Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 808, qui il bollettino completo del 4 luglio). Sono invece 31 le vittime in un giorno contro le 12 di ieri, ma tra questi decessi ci sono recuperi risalenti ai mesi scorsi: 10 dalla Campania e 4 dalla Toscana. Il totale dei decessi è 127.680. Appena 74.649 i tamponi effettuati (67mila meno di ieri), per un indice di positività che si attesta allo 0,64% (+0,1%). Non risentono dei segnali di controtendenza dei contagi i carichi ospedalieri: le terapie intensive sono 6 di meno (ieri -7), con appena 2 ingressi del giorno, entrambi in Sicilia, e scendono a 191, mentre i ricoveri ordinari sono 27 in meno (ieri -30), 1.137 in tutto. 

La regione con più casi odierni è il Lazio con 83 nuovi positivi; seguono Campania (+68), Sicilia ed Emilia Romagna (+58). Nessun nuovo positivo in Valle d'Aosta, Molise e Provincia di Trento. I casi totali salgono così a 4.263.797. I guariti sono 1.582 (ieri 1.706), per un totale dall'inizio della pandemia di 4.092.586. Gli attualmente positivi diminuiscono di 1.133 unita' (ieri -912), e scendono a 43.531 in tutto, di cui 42.003 in isolamento domiciliare

Regioni / Lazio

Oggi in Lazio, su oltre 5mila tamponi (-879) e oltre 4mila antigenici per un totale di oltre 9mila test, si registrano 83 nuovi casi positivi, come ieri. I decessi sono 5 (+3), mentre i ricoverati sono 155 (numero invariato). I guariti sono 71, le terapie intensive sono 36 (-1). "Il rapporto tra positivi e tamponi è allo 1,5% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,8%. I casi a Roma città sono a quota 56", ha reso noto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. Gli attualmente positivi sono 2.780, di cui 155 ricoverati, 36 in terapia intensiva e 2.589 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 335.218 e i morti 8.354, su un totale di 346.352 casi esaminati,

Campania

In Campania, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 68 positivi al Coronavirus e 6 decessi nelle ultime 48 ore, mentre si aggiungono altre 10 vittime morte in precedenza ma registrate ieri. I tamponi processati nelle ultime 24 ore sono 1.494 dei quali 6.920 antigenici. Il report posti letto su base regionale riporta 656 posti letto di terapia intensiva disponibili, di cui 17 occupati mentre i posti letto di degenza disponibili, tra posti letto Covid e offerta privata 3.160, di cui 221 occupati. 

Emilia Romagna

In Emilia-Romagna ci sono 58 nuovi casi di Covid ma su meno tamponi eseguiti a cavallo della domenica. Sono infatti solo 6.195 i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore: la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri sale allora allo 0,9%, La situazione dei contagi nelle province vede Parma con 13 nuovi casi, Bologna con nove e Piacenza con otto. Seguono Reggio Emilia, Modena, Cesena (tutte con sei nuovi casi); poi Ravenna (quattro), Rimini (tre), circondario imolese (due) e Ferrara (uno). Nessun caso a Forlì. Anche oggi non si registra nessun decesso (il totale resta a  13.264). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 22 (stesso numero rispetto a ieri), 163 quelli negli altri reparti Covid (+2). Le persone guarite, sono 162 in più rispetto a ieri. Flettono ancora, ma lentamente, i casi attivi, cioè i malati effettivi al Covid, che oggi sono 2.489 (-104 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o prive di sintomi, sono complessivamente 2.304 (-106), il 92,6% del totale dei casi attivi. 

Sicilia

Sono complessivamente 58 su 7.803 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, dove gli attuali positivi sono 3.578 (15 in più rispetto a ieri). La regione è al terzo posto insieme all'Emilia Romagna per numero di contagi giornalieri. I guariti in un solo giorno sono stati 43, mentre non si registrano vittime. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 140, mentre si trovano in terapia intensiva 17 pazienti (con 2 nuovi ingressi). In isolamento domiciliare ci sono 3.421 persone.

Lombardia

Sono 51 i nuovi positivi rilevati in Lombardia nelle ultime 24 ore. Zero i decessi, che da inizio pandemia restano quindi 33.786. I nuovi casi sono così suddivisi: Milano 17, di cui 10 a Milano città; Bergamo 1; Brescia 0; Como 3; Cremona 3; Lecco 0; Lodi 4; Mantova 11; Monza e Brianza 3; Pavia 0; Sondrio 1; Varese 3. I tamponi effettuati nell'ultima giornata: sono 9.044, per un totale di 11.736.896, mentre il rapporto positivi/tamponi è pari allo 0,5%. Stabili i ricoverati in terapia intensiva (44), mentre i pazienti negli altri reparti sono 164 (-31).

Veneto

In Veneto sono 45 i nuovi contagiati (425.699 da inizio pandemia) su 5.106 tamponi, il numero degli attualmente positivi è di 4.606 con incidenza dello 0,88%. I ricoveri Covid sono 251, di cui 13 in terapia intensiva e 238 in area non critica, mentre le terapie intensive non Covid sono 364. Il numero totale dei decessi è di 11.619, mentre il numero dei dimessi totali è di 22.195. Il governatore Luca Zaia ha spiegato che in regione ci sono "27 casi di variante Delta".

Toscana

La Toscana registra 41 nuovi casi di Coronavirus, su 3.222 tamponi molecolari e 1.102 antigenici rapidi. Il tasso dei positivi raggiunge lo 0,9% sul totale dei tamponi e il 2,5% in relazione alle nuove diagnosi. Rispetto a lunedì della scorsa settimana si registra un lieve rialzo sia del numero dei contagi che del tasso dei positivi. Alla stessa maniera aumenta leggermente il numero dei ricoverati. Nelle aree Covid degli ospedali sono 100 i degenti (5 in più rispetto a ieri), di cui 15 in terapia intensiva (uno in meno). Un dato, quest'ultimo, condizionato comunque dall'effetto tipico del fine settimana carenti di dimissioni. I decessi sono otto (6.883 il totale dall'inizio della pandemia), mentre i guariti 91 (236.133 il totale). Secondo i dati aggregati delle aziende sanitarie restano 1.409 gli asintomatici e i malati lievi in isolamento domiciliare (-63) e 8.167 le persone in sorveglianza attiva a seguito di contatti con casi infetti (-179).

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 15 casi su 3.782 test per l'infezione da Covid-19, con una incidenza dello 0,39%. I nuovi positivi sono 9 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Bari; 1 residente fuori regione è stato riclassificato e attribuito. Non sono stati registrati decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.701.954 test e sono 2.607 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in regione è di 253.511 e sono 244.260 i pazienti guariti.

Calabria

In Calabria sono 11 i nuovi contagi registrati (su 719 tamponi effettuati), +281 guariti e zero morti (per un totale di 1.230 decessi). Il bollettino regionale registra -270 attualmente positivi, -274 in isolamento, +4 ricoverati e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 6).

Marche

Sono solo 4 i nuovi casi individuati nelle Marche (ieri erano stati 41). Nelle ultime 24 ore sono stati testati 755 tamponi: 341 nel percorso nuove diagnosi (di cui 114 screening con percorso antigenico) e 414 nel percorso guariti (un rapporto positivi testati del 1,2%). E' invece sostanzialmente stabile il numero dei pazienti 'Covid-19' assistiti negli ospedali delle Marche: sono complessivamente 10, uno meno di ieri, tutti ricoverati nei reparti. In terapia intensiva c'è un solo paziente (ieri erano 2), ricoverato a Pesaro.

Le altre regioni

Il Piemonte segna oggi 15 nuovi casi, mentre la Sardegna 9. In Abruzzo i nuovi casi sono 7 (di età compresa tra 16 e 70 anni). Zero casi invece in Valle d'Aosta, Molise e Provincia di Trento.