Roma, 5 gennaio 2022 - Crescono ancora, nonostante il calo dei tamponi processati, e vanno a segnare un nuovo record i contagi Covid in Italia. I nuovi casi, comunicati dal bollettino di oggi del ministero della Salute, sono oltre 189mila, di cui 51mila in Lombardia. Calano leggermente i morti, che però rimangono sopra quota duecento. Procede a ritmo spedito, invece, la crescita dei ricoveri ordinari, e non si ferma l'aumento, seppur più contenuto, dei pazienti in terapia intensiva dove si registrano altri 132 ingressi.

Covid, il bollettino del 5 gennaio: nuovo record di contagi

Zona arancione: Liguria quasi sicuramente dal 10 gennaio

Sommario

Aumenta ancora il tasso di occupazione di posti letto nei reparti ospedalieri, che sale al 20% a livello nazionale e, in 24 ore, cresce in 13 regioni, raggiungendo livelli più critici in Valle d'Aosta (47%), Calabria (32%), Liguria (31%) e Umbria (con +3% raggiunge il 27%). Secondo i dati diffusi dall'Agenas, relativi al 4 gennaio, i posti letto in terapia intensiva occupati da pazienti con Covid restano al 15% a livello nazionale ma crescono in 6 regioni. Nell'ultima settimana sono cresciuti dell'86% i pazienti ricoverati sotto i 18 anni. Secondo i dati degli ospedali sentinella della Fiaso il numero dei bambini ricoverati è quasi raddoppiato passando da 66 a 123 ed è triplicato il numero di piccoli in terapia intensiva: da 2 a 6 in una settimana. Intanto oggi è il giorno dell'ulteriore stretta: in serata dopo la cabina di regia e il consiglio dei Ministri dovrebbero arrivare nuove restrizioni soprattutto sul fronte del super Green pass sul lavoro e obbligo vaccinale.

Quarantena con terza dose: cosa fare se positivi o in caso di contatto stretto

Il bollettino del 5 gennaio 2022

Nuovo record di contagi Covid in Italia: i nuovi casi sono 189.109, contro i 170.844 di ieri e i 98.030 di mercoledì scorso. Prosegue, quindi, il raddoppio su base settimanale. I tamponi sono 1.094.255, circa 130mila meno di ieri, tanto che il tasso di positività balza dal 13,9% al 17,3%. I decessi sono 231 (ieri 259), per un totale di 138.276 vittime dall'inizio dell'epidemia. Sempre in aumento la pressione ospedaliera: i ricoverati nelle terapie intensive sono 36 in più (ieri +41) con 132 ingressi del giorno, e salgono a 1.428, mentre i pazienti nei reparti ordinari sono 452 in più (ieri +579), 13.364 in totale. La regione con il maggior numero di casi odierni è ancora la Lombardia con 51.587, davanti a Campania (16.972), Toscana (16.957), Piemonte (16.937) e Veneto (16.871). Il totale dei casi da inizio pandemia sale a 6.756.035. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 33.037, mentre gli attualmente positivi crescono di 155.820 unità e sono 1.421.117, di cui 1.406.325 in isolamento domiciliare.

Nuova variante scoperta in Francia. Gli scienziati: arriva dal Camerun

Le regioni / Lombardia

Sono 51.587 i nuovi casi di Covid in Lombardia, rilevati da 214.700 tamponi, con un rapporto del 24% tra positivi e test. Sono 226 i ricoverati in terapia intensiva, 8 meno di ieri, e 2.420 i pazienti negli altri reparti (+108). Sono invece 47 i decessi per un totale di 35.240 da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono stati registrati 16.879 contagi a Milano, 6.140 a Brescia, 5396 a Monza, 4625 a Bergamo, 4485 a Varese, 2708 a Pavia, 2688 a Como, 1688 a Lecco, 1604 a Mantova, 1533 a Cremona, 1503 a Lodi e 714 a Sondrio.

Campania

Sono 16.972 i nuovi casi di Covid emersi in Campania dall'analisi di 117.278 test. La percentuale di test risultati positivi sul totale dei test analizzati è pari al 14,47%. Nel bollettino odierno sono inseriti 26 decessi, 11 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 15 avvenuti in precedenza, tra l'8 dicembre 2021 e il 2 gennaio scorso, ma registrati ieri. Crescono i ricoveri: sono 65 i posti letto di terapia intensiva occupati (+8 rispetto a ieri) e 813 i pazienti in degenza (+32).

Toscana

In Toscana sono 16.957 i contagi (5.897 confermati con tampone molecolare e 11.060 da test rapido antigenico). Si registrano altri 11 decessi - 4 uomini e 7 donne con un'età media di 74,6 anni, residenti nelle province di Firenze (5), Pistoia (1), Massa Carrara (1), Pisa (1), Arezzo (2), Siena (1) - che portano il totale a 7.599 morti da inizio pandemia. Salgono ancora i ricoveri che si avvicinano ormai a quota mille: sono 961, 54 in più rispetto a ieri, di cui 90 in terapia intensiva, 5 in più. 

Piemonte

Oggi la Regione Piemonte ha comunicato 16.937 nuovi casi, pari al 20,16% di 84.369 tamponi eseguiti (70.025 antigenici) e 14 decessi. Dei 16.937 nuovi casi gli asintomatici sono 12.156 (71,8%). Cresce la pressione sugli ospedali: i ricoverati nei reparti ordinari sono 1.460 (+49 rispetto a ieri), mentre i pazienti in terapia intensiva sono 122 (+5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 109.352. Tra i ricoverati si segnalano 22 bambini, di cui tre in rianimazione.

Veneto

Nuovo record di contagi in Veneto, atteso dopo le feste, sono 269 più di ieri: 16.871. Nelle ultime 24 ore si registrano anche 24 decessi (12.473 da inizio pandemia). Gli attualmente positivi sono 136.723, 12.364 in più di ieri. La città con più contagi è Verona (3.315), seguita da Padova (3.016), Vicenza (3.020), Treviso (2.917), Venezia (2.633). Crescono ancora i ricoveri ospedalieri: 1.395 quelli in area non critica (+29) e 211 in terapia intensiva (+2).

Lazio

"Oggi nel Lazio su 32.839 tamponi molecolari e 77.458 tamponi antigenici per un totale di 110.297 tamponi, si registrano 16.464 casi positivi (+7.087). Sono 14 i decessi (-2), 1.301 i ricoverati (+19), 176 le terapie intensive (+13) e 1.209 i nuovi guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,9%. I casi a Roma città sono a quota 7.764". Lo ha reso noto l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, sottolineando che si tratta del record di casi e di tamponi da inizio pandemia.

Emilia-Romagna

Nuovo picco di contagi in Emilia-Romagna dove si registrano 13.671 casi di Coronavirus in 24 ore a fronte di 62.550 tamponi processati. In crescita anche i ricoverati, seppur a ritmo meno sostenuto: 141 in terapia intensiva (+6), il 73% non vaccinato, 1.622 negli altri reparti (+43). Si contano inoltre altri 15 decessi, tra cui anche un 45enne in provincia di Ravenna. La situazione nelle province vede Bologna con 2.256 nuovi casi più 637 dell'Imolese, seguita da Rimini (2.199). I guariti sono 2.585 in più, i casi attivi 121.821 (+11.071), il 98,5% in isolamento a casa.

Sicilia

Non si ferma la crescita dei contagi in Sicilia dove si registrano 7.328 nuovi positivi nelle ultime 24 ore. I morti sono 32 e i pazienti dimessi o guariti 1.020. In totale sono 67.198 gli attualmente positivi, 6.276 in più rispetto a ieri,  e di questi 913 sono ricoverati in regime ordinario, 115 in terapia intensiva con 7 nuovi ingressi e 66.170 sono in isolamento domiciliare. La provincia con l'incremento più consistente è Messina, seguita da Palermo e Catania.

Puglia

Il 7,75% dei 71.121 test processati in Puglia per accertare l'infezione da Coronavirus ha dato esito positivo. Si tratta 5.514 nuovi positivi, di cui più di un terzo rilevati nella provincia di Bari, che resta la zona più colpita da questa ondata pandemica. La buona notizia è che non si registra nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono 41.162 le persone attualmente positive: 364 sono ricoverate in area non critica Covid (30 in più rispetto a ieri) e 38 in terapia intensiva (due in più rispetto a ieri). 

Abruzzo

Sono 5.315 i nuovi positivi al Covid individuati oggi in Abruzzo dall'analisi di 14.258 tamponi molecolari e 28.166 test antigenici. Il bilancio delle vittime registra 6 casi, di età compresa tra 66 e 96 anni, e sale a 2.654. Gli attualmente positivi sono 33.315 (+4948 rispetto a ieri): 226 pazienti (+10 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica, 24 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 33.065 (+4937 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare.

Umbria

L'Umbria supera i 30 mila attualmente positivi al Covid, 30.584 con il record di nuovi casi nell'ultimo giorno, 3.967. Il bollettino di oggi segnala altri due morti per il virus, 1.514 in tutto. Salgono anche i ricoverati, 196, nove in più, 11 dei quali, più uno, nelle terapie intensive. I guariti sono stati 1.197. Sono stati analizzati 5.545 tamponi e 14.570 test antigenici, con un tasso di positività sul totale che balza al 19,7%.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 24.605 test e tamponi sono state riscontrate 3.931 positività al Covid 19, pari al 15,97%. Nel dettaglio, su 11.562 tamponi molecolari sono stati rilevati 2.030 nuovi contagi (17,56%), su 13.043 test rapidi antigenici 1.901 casi (15,98%). Nelle ultime 24 ore si registrano i decessi di 10 persone, tra i 69 e i 96 anni. I ricoverati in terapia intensiva sono 29 (+1) mentre i pazienti in altri reparti sono 309 (+3).

Trentino

Sono 2.372 i nuovi casi positivi individuati nelle ultime 24 ore in Trentino. Nelle ultime 24 ore si registrano altri due decessi: le vittime salgono a 1.429 dall'inizio dell’emergenza sanitaria. Restano 120 i pazienti ricoverati in ospedale, di cui 98 nei reparti ordinari e 22 in rianimazione.

Liguria

Sono 2.231 i nuovi casi di Covid accertati in Liguria a fronte di 7.976 tamponi molecolari. Per quanto riguarda gli antigenici rapidi, oggi non e' stato possibile registrare il numero esatto di quelli eseguiti nelle ultime 24 ore. Crescono gli ospedalizzati: sono 607 (+14) i pazienti ricoverati, di cui 45 in terapia intensiva. Il report registra anche 9 decessi avvenuti tra il 31 dicembre e ieri: le vittime del virus, da inizio emergenza, salgono dunque a 4.635.

Calabria

È record di nuovi contagiati per Covid in Calabria: sono 2.204 i nuovi casi emersi oggi a fronte di 13.477 tamponi. Sono cinque in più i ricoveri in area medica, mentre restano stabili a 29 quelli nelle rianimazioni. Il tasso di positività schizza al 16,35% (ieri era stato il 14,44). I decessi sono 5 con il totale che tocca quota 1.647. I casi attivi sono 21.440 (+1.716) , gli isolati a domicilio 21.058 (+1.698) ed i nuovi guariti 483 (totale 95.864) .

Marche

Nuovo picco di casi di Coronavirus anche nelle Marche: in 24 ore sono 2.147 e l'incidenza su 100mila abitanti si avvicina a 700 (697,87); record anche di tamponi/test (oltre 25mila). Ancora una volta il numero più alto di contagi è stato rilevato in provincia di Ancona (651), seguita da Fermo (469) e Ascoli Piceno (356). Si contano anche altri cinque morti, tre uomini e due donne tra i 77 e i 93 anni. I ricoverati in terapia intensiva sono in tutto 52, uno in meno di ieri, mentre nei reparti ordinari ci sono 244 pazienti, per un totale di 296 ospedalizzati, in crescita di otto unità su ieri. I casi attivi sono 9.028, in quarantena 8.732 persone positive, anche se aggiungendo i contatti si arriva a 22.938 isolati.

Le altre Regioni

In Alto Adige sono 1.371 i contagi, in Basilicata 906, in Molise 496. Dati in peggioramento in Sardegna: si registrano 1.239 casi, 4 decessi e un aumento dei ricoveri. Un morto e 630 nuovi positivi in Valle D'Aosta