Roma, 5 gennaio 2022 – Corre veloce il virus in tutto il Lazio, dove oggi i positivi si registra un nuovo record i contagi: sono 16.464 i nuovi casi positivi (+7.087). Sono 14 i morti (-2). E così, al netto dei 1.209 guariti nelle ultime ore, schizzano a 117.863 le persone attualmente positive. Ieri i contagiati in quarantena erano fermi a 102.622. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 14,9%, i tamponi analizzati sono 110.297. “La pressione su ospedali e operatori sanitari è dovuta principalmente ai no-vax, che nel Lazio sono 320mila. Auspico che si valuti seriamente l'obbligo vaccinale", sottolinea l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato.

Covid Lazio, i dati del 5 gennaio 2022

Sono 1.477 i malati ricoverati negli ospedali del Lazio, dove la pressione si fa sentire soprattutto nella Capitale: i sindacati degli infermieri denunciano una situazione al collasso in molte zone di Roma. Sono 1.301 i ricoverati nei reparti di area medica (+19), mentre sono 176 i pazienti gravi che si trovano in terapia intensiva (+13) e 116.386 le persone in isolamento domiciliare. A fronte di una media nazionale che è al 15%, il Lazio è tra le 16 regioni sopra la soglia critica nelle terapie intensive con il 17%. Incremento di un punto percentuale anche sui ricoveri ordinari, che slittano al 20%.

Contagi Covid oggi in Italia: i dati del 5 gennaio. Nuovi record

Dall'inizio dell'epidemia ad oggi, i guariti sono 429.869 e i morti 9.335 su un totale di 557.067 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

Le province: tutti i numeri

I casi nella Capitale sono a quota 7.764 e nella Città metropolitana di Roma sono 5.184, per un totale di 12.948 su tutto il territorio romano. Nelle province si registrano in totale 3.516 nuovi casi così distribuiti: 959 nella Asl di Frosinone, dove si conta anche un morto, e altri 1.034 contagi nella provincia di Latina, che registra anche un decesso. Nella Asl di Rieti i contagi sono 501 e anche qui si conta una vittima. Nessun morto nella Asl di Viterbo, che conta però 1.022 nuovi positivi.

Ieri record di vaccini

Ieri in tutto il Lazio sono stati fatti oltre 63mila vaccini, il 14% in più del target fissato dal Commissario Figliuolo. C'è stato un deciso balzo anche nella fascia 5-11 anni, che supera oggi le 50mila somministrazioni. “Bisogna correre, poiché i casi sono destinati rapidamente ad aumentare. Chi non è vaccinato rischia la vita e intasa gli ospedali. Oggi il Policlinico Umberto I prende in carico due pazienti non vaccinati di 40 anni destinati alla terapia intensiva in Ecmo, ovvero in circolazione extra corporea”, spiega D'Amato. Secondi gli ultimi studi, il vaccino protegge dalla variante Omicron. Il Governo, intanto, è smepre più orientato all'obbligo vaccinale per gli over 50

Scuola: si riparte il 10 gennaio

Oggi il governatore Nicola Zingaretti ha firmato l’ordinanza per la riapertura di tutte le scuole e gli istituti di formazione. “Nel Lazio a scuola tutti dal 10 gennaio. Da venerdì 7 saranno potenziati i servizi di tracciamento per gli studenti che si potranno prenotare sul portale regionale”, annuncia Zingaretti. Qui il link per la prenotazione.

Ricevi l'informazione di qualità direttamente a casa tua con le nostre testate.