Ci sono cose, nella vita, che sei sicuro non vedrai mai.
Tipo un italiano campione olimpico dei 100 metri.
Tipo un italiano campione olimpico del salto in alto.
Jacobs e Tamberi.
In paradiso nello stesso stadio, negli stessi minuti.
E tu lì, sapendo che un giorno potrai dirla, la frasetta classica.
Io c’ero.
Poi ti dicono anche che il Gran Premio di Ungheria lo ha vinto Ocon, con la Alpine Renault.
E pensi che la Ferrari forse vincerà domani, lunedì.
Intendo Vanessa, la ginnasta.