Roma, 16 dicembre 2017 - Un emendamento alla manovra presentato dal governo in Commissione Bilancio della Camera propone che i cantieri del Tap possano diventare siti di interesse strategico nazionale. La conseguenza sarebbe che chi protesta, e ne travalica i confini senza autorizzazione, rischia l'arresto, come nel caso della Tav.

L'emendamento presentato in Commissione, è in corso di valutazione di ammissibilità e il suo destino è legato alla decisione che prenderà domani il presidente della Commissione, Francesco Boccia.