Il Papa desidera visitare il Vietnam, afferma Mons. Gallagher

Il Segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, mons. Gallagher, ha dichiarato che il Papa vorrebbe visitare il Vietnam, un gesto che sarebbe ben accolto dalla comunità cattolica locale. Le relazioni tra la Santa Sede e il Paese asiatico stanno crescendo, con l'arrivo di un rappresentante pontificio residente. La visita del Papa potrebbe incoraggiare una maggiore libertà religiosa.

Mons. Gallagher, 'il Papa vuole andare in Vietnam'
Mons. Gallagher, 'il Papa vuole andare in Vietnam'
"Il Papa desidera visitare il Vietnam e anche la comunità cattolica locale lo auspica. Questo sarebbe un messaggio positivo per la regione", ha dichiarato mons. Paul Richard Gallagher, Segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, in merito a un possibile viaggio del Papa in Vietnam. Oggi il Papa ha incontrato una delegazione di circa quindici membri del Partito comunista del Paese asiatico. "L'incontro è stato estremamente positivo", le relazioni con la Santa Sede stanno crescendo e "siamo fiduciosi che la comunità cattolica ne trarrà beneficio". "Speriamo di incoraggiarli verso una maggiore libertà religiosa", ha aggiunto Gallagher annunciando: "Io andrò ad aprile", "poi Parolin nel corso dell'anno", "affronteremo gradualmente le questioni". Negli ultimi mesi, le relazioni tra la Santa Sede e il Paese asiatico hanno compiuto un passo importante con l'accordo per la nomina di un rappresentante pontificio residente. Si tratta di monsignor Marek Zalewski, nominato dal Papa alla fine di dicembre. Mons. Gallagher ha sottolineato che "il Vietnam è un Paese di grande importanza nella regione, un vero e proprio miracolo economico sotto molti aspetti". Riguardo alla possibile visita del Papa, il Segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, parlando a margine di una conferenza dedicata al cardinale Ercole Consalvi, ha precisato: "sarà necessario compiere ulteriori passi preliminari", ma "credo che il Papa desideri andare".