Gennaio saluta il 2024 con le stelle cadenti

Gennaio è un mese ricco di stelle cadenti: dalle Quadrantidi al 4 gennaio, alle rho Geminidi, delta Cancridi, alfa Cane Minoridi e alfa Leonidi. Per l'Italia, le condizioni non saranno ideali ma alcune piogge meteoriche saranno visibili per tutta la notte.

Le stelle cadenti di gennaio danno il benvenuto al 2024

Le stelle cadenti di gennaio danno il benvenuto al 2024

Le stelle cadenti sembrano dare il benvenuto al nuovo anno: nei primi giorni di gennaio è infatti attivo uno dei maggiori sciami meteorici dell'anno, quello delle Quadrantidi, il cui picco è atteso il 4 gennaio. Purtroppo, dall'Italia le condizioni non saranno ideali per ammirare questo fenomeno, poiché si troverà molto basso sull'orizzonte, e le ore migliori per osservarlo si concentrano tra mezzanotte e l'alba. Saranno un po' più fortunati gli abitanti della parte Centro-settentrionale del Paese, mentre per latitudini inferiori, come quella di Napoli, l'osservazione è ancora meno agevole. Ma, oltre alle Quadrantidi, a gennaio faranno bella mostra di sé anche altre piogge meteoriche minori, che saranno invece visibili per l'intera notte, anche se con un numero di stelle cadenti inferiore. Quest'anno si potranno ammirare soprattutto quelle che sono attive nel periodo precedente o successivo il plenilunio del 25 gennaio, e che quindi non sono disturbate dalla presenza della Luna: le prime ad arrivare saranno le Rho Geminidi, tra l'8 ed il 9 gennaio, seguite dalle Delta Cancridi e dalle Alfa Cane Minoridi, entrambe visibili il 17 e 18 gennaio, e infine dalle Alfa Leonidi, l'ultimo giorno del mese.