Giovedì 16 Maggio 2024

Dell'Utri rinuncia a ricorso sul sequestro di 10,8 milioni

Ritirato l'appello, provvedimento definitivo anche per la moglie

Dell'Utri rinuncia a ricorso sul sequestro di 10,8 milioni

Dell'Utri rinuncia a ricorso sul sequestro di 10,8 milioni

L'ex senatore Marcello Dell'Utri e la moglie Anna Miranda Ratti hanno rinunciato al ricorso contro il sequestro di 10,840 milioni di euro disposto un mese fa dal gip di Firenze su richiesta della procura distrettuale antimafia. Erano stati sigillati i conti dell'ex senatore per circa 2 milioni e mezzo, e per 8,250 milioni alla moglie. I difensori, avvocati Francesco Centonze, Filippo Dinacci e Lodovica Beduschi, avevano impugnato il provvedimento ma poi all'udienza di stamani hanno rinunciato all'appello. Il Riesame ha dichiarato inammissibile il ricorso e il sequestro è dunque diventato definitivo.