Caso Pozzolo: Campana, 'voglio tornare alla mia vita'

Oggi prima uscita di casa del ferito, ancora in stampelle

Andrea Campana, il 31enne colpito dal proiettile partito dalla pistola di proprietà del deputato Emanuele Pozzolo durante la festa di Capodanno a Rosazza (Biella), ha fatto oggi un primo giro attorno a casa a Candelo, sempre nel Biellese, dove sta trascorrendo la convalescenza. "Mi devo ancora riprendere dallo choc", ha spiegato. In giornata intanto è andato col suo avvocato, Marco Romanello, in procura a Biella per presentare querela ed è stato ascoltato dal sostituto procuratore, sottolineando che senza querela i suoi dieci giorni di prognosi non sarebbero bastati a richiedere che le indagini proseguissero. Ci ha pensato qualche giorno prima di procedere con la querela, forse perché si è trovato coinvolto anche in una storia più grande di lui, parla di "giorni difficili". Davanti alla vicenda del colpo di pistola partito dall'arma dell'onorevole si è anche spaventato. "C'erano i bambini alla festa - ha aggiunto -. C'erano anche i miei figli, ma erano in un'altra stanza". Mentre parla si aiuta ancora con le stampelle a camminare, ma per la prossima settimana potrebbe avere completamente recuperato tutte le sue funzioni. "Voglio tornare alla sua vita normale" sottolinea.