Cristiano Ronaldo, doppietta contro l'Udinese (Ansa)
Cristiano Ronaldo, doppietta contro l'Udinese (Ansa)

Torino, 3 gennaio 2021 - Non poteva sbagliare alla luce dei risultati delle altre big. E la Juventus non sbaglia in questa prima partita del 2021, che si apre - manco a dirlo - nel segno di Cristiano Ronaldo. Nel posticipo della 15esima giornata, la Vecchia Signora stende per 4-1 l'Udinese grazie alla doppietta del portoghese e ai gol di Chiesa e Dybala. Di Zeegelaar la rete dei friulani. Da segnalare anche quelle annullate da una parte a De Paul (quando eravamo sullo 0-0) e dall'altra a Ramsey. Come da segnalare il ritorno in campo nel finale di Chiellini. Insomma, una serata incoraggiante per Madama, attesa mercoledì dallo scontro diretto in casa del Milan capolista. 

Juventus-Udinese 4-1, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

De Paul, vantaggio annullato

Pirlo deve rinunciare a Morata, fermato da un problema muscolare e neanche convocato. C'è ovviamente Dybala al suo posto per far coppia con Ronaldo. A centrocampo tocca a Bentancur insieme a McKennie, mentre sulle fasce ecco Chiesa e Ramsey. Nell'Udinese il trio difensivo è quello composto da Bonifazi, De Maio e Samir. In attacco ci sono Pussetto e Lasagna. Sembra un buon inizio quello della Juve, che si fa vedere nel giro di tre minuti (dal 3' al 6') con Ronaldo e Ramsey. Alla prima occasione però l'Udinese passa: De Paul serve Lasagna che gli restituisce palla e per l'argentino è un gioco da ragazzi battere Szczesny. Il gioia del gol dura poco però, perché il direttore di gara Giacomelli annulla il vantaggio friulano per un tocco di mano del numero 10 all'inizio dell'azione. 

La sblocca Ronaldo

Scampato il pericolo, la Vecchia Signora prova a riorganizzarsi, ma la manovra piemontese risulta decisamente troppo lenta e di fatto inefficace. E così la squadra di Gotti non ha grosse difficoltà a contrastare le discese avversarie. Peccato però che i viaggianti si facciano male sostanzialmente da soli. Al 30' De Paul si fa soffiare la sfera da Ramsey, il gallese serve immediatamente Ronaldo, che di destro non dà scampo a Musso. La rete di CR7 pare sbloccare i suoi dal punto di vista mentale e infatti al 36' servono i guantoni di Musso per evitare il raddoppio sulla conclusione di Ramsey, ultima emozione del primo tempo. 

Chiesa e CR7 chiudono i conti

La ripresa si apre nel migliore dei modi per Madama, che piazza il secondo pugno all'Udinese: al 48' Ronaldo lancia Chiesa davanti a Musso e il numero 22 non fallisce la chance, gonfiando la rete di sinistro. I campioni d'Italia trovano pure il 3-0 tre minuti più tardi, ma come con De Paul nella prima frazione, anche in questa occasione il gol di Ramsey viene annullato da Giacomelli per un tocco di mano. L'Udinese è ancora in partita e al 56' lo dimostra con la traversa colpita di testa da Stryger Larsen. Al 69' però ci pensa Ronaldo a spegnere definitivamente le speranze di rimonta dei friulani: il portoghese, servito da Bentancur, trafigge di nuovo un incolpevole Musso. 

Dybala per il poker

Il 3-0 è forse un passivo eccessivo, anche perché i viaggianti centrano un'altra traversa, stavolta con Zeegelaar. Lo stesso Zeegelaar rende meno amara la serata per i suoi con la rete della bandiera al 90'. Gli ospiti sfiorano addirittura il 3-2 con un destro largo di pochissimo di Forestieri, ma è troppo tardi per pensare a una clamorosa remuntada. C'è tempo invece per la quarta rete juventina, con Dybala che si toglie la soddisfazione di realizzare il secondo gol in campionato. 

Tabellino

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci (38' st Chiellini), Alex Sandro (38' st Frabotta); Chiesa (29' st Bernardeschi), Bentancur, McKennie (20' st Arthur), Ramsey (29' st Kulusevski); Dybala, Ronaldo. In panchina: Pinsoglio, Buffon, Demiral, De Graca, Di Pardo, Portanova, Fagioli. Allenatore: Pirlo. 

Udinese (3-5-2): Musso; Bonifazi, De Maio (19' st Molina), Samir; Stryger Larsen, De Paul, Walace (36' st Makengo), Pereyra (29' st Mandragorsa), Zeegelaar; Pussetto (1' st Forestieri), Lasagna (29' st Nestorovski). In panchina: Scuffet, Gasparini, ter Avest, Palumbo, Coulibaly. Allenatore: Gotti. 

Arbitro: Giacomelli di Trieste. 

Reti: 31' pt Ronaldo; 4' st Chiesa, 25' st Ronaldo, 45' st Zeegellar, 48' st Dybala. Note: serata fredda; terreno di gioco in perfette condizioni. Ammoniti: Chiesa, McKennie, de Ligt. Angoli: 7-1 per la Juventus. Recupero: 2'; 3'.

Leggi anche: Mercato, Pellè può tornare in Italia