Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi

Torino, 3 marzo 2021 - Che Juventus-Spezia possa rappresentare un nuovo inizio per Federico Bernardeschi? E' quello che si augurano Andrea Pirlo e la società bianconera. Assieme a quello di Alvaro Morata, l'ingresso dell'ex Fiorentina ha dato la spinta necessaria alla formazione piemontese per sbloccare e vincere una partita che si era fatta a dir poco complicata. Proprio dalla combinazione fra i due è nato il vantaggio siglato dallo spagnolo e sempre dai piedi del numero 33 è partito l'assist per Chiesa, prima murato da Provedel e poi a segno per il momentaneo 2-0. Insomma, una prestazione autorevole per Bernardeschi, sicuramente una delle migliori in una stagione per il momento da dimenticare. 

Obiettivo scudetto

"Ci siamo messi d'accordo con Morata - scherza Bernardeschi ai microfoni di Sky Sport - Sto bene ed è stata importante la vittoria contro lo Spezia, abbiamo dato un bellissimo segnale al campionato. Ringrazio il mister per le parole su di me, io sono sempre a disposizione della squadra e quando la coperta è corta bisogna farsi trovare pronti. Per noi finora è una buonissima stagione, siamo un po' indietro in campionato rispetto a quanto ci aspettavamo, ma assolutamente siamo ancora vivi, determinati e crediamo ancora tanto nello scudetto. Ci sono ancora tante gare da giocare e le vogliamo vincere, siamo la Juventus e questo non lo dobbiamo dimenticare". 

"Difficile non pensare al Porto"

Già sabato è in programma uno scontro diretto importante contro la Lazio. "Sarà sicuramente una partita difficile, negli ultimi precedenti ci ha sempre messo in difficoltà. Giochiamo in casa nostra e questo ci darà quel qualcosa in più, anche se purtroppo non ci saranno i nostri tifosi, ma rimane sempre il nostro stadio. Sarà una battaglia, ma se giochiamo da Juventus sicuramente porteremo a casa il risultato. Non è facile non pensare al Porto in Champions - sottolinea Bernardeschi - ma prima c'è la Lazio e tutte le energie fisiche e mentali devono andare lì. Da domenica mattina penseremo al Porto, sarà una partita complicata ma dovremo ribaltare il risultato e, come abbiamo già visto, la Juventus è capace anche di questo". 

Leggi anche: Juventus-Napoli fissata al 17 marzo