Un momento della sfida
Un momento della sfida

Galles e Svizzera, avversarie dell'Italia nel Gruppo A, esordiscono ad Euro 2020 allo Stadio Olimpico di Baku. Gli elvetici passano in vantaggio ad inizio secondo tempo con il gol di Embolo, che risulterà come uno dei migliori in campo di questo pomeriggio. I gallesi non mollano e, sfruttando un calo psicologico dei rivali, pareggiano grazie al colpo di testa di Moore al 74'. Le due formazioni si dividono la posta in palio e gli Azzurri di Mancini rimangono da soli al primo posto del girone.

Primo tempo

Robert Page schiera un 4-3-3 con Ward tra i pali, Ramsey nei tre di centrocampo e James, Moore e Bale in attacco. Petkovic sceglie la difesa a tre, in mezzo al campo ci sono Freuler e Xhaka mentre Shaqiri gioca alle spalle di Embolo e Seferovic. Il primo acuto è del Galles, che con le qualità di James si apre uno spazio sulla sinistra; l'esterno del Manchester United mette un traversone interessante che Moore gira sotto la traversa. Sommer è reattivo e smanaccia in calcio d'angolo. La Svizzera si rende pericolosa al 20', quando Schar calcia di tacco da un corner partito dalla destra e trova l'opposizione di Ward. Gli elvetici prendono fiducia e al 27' Seferovic effettua una bella giocata sui sedici metri. La punta si sposta il pallone sul mancino, conclude ad effetto e la sfera si spegne di poco a lato. La chance più grande capita ancora sui piedi dell'attaccante del Benfica, che grazie ad una sponda di Embolo si ritrova davanti al portiere in posizione interessante ma sciupa sparando alto.

Secondo tempo

La gara si sblocca ad inizio ripresa. Embolo si accende: prima sguscia tra i difensori avversari e costringe Ward ad una super parata, poi, sul calcio d'angolo, stacca prima di tutti e firma il gol dell'1-0 per la Svizzera al 49'. Ancora Embolo, poco dopo, parte palla al piede e semina tutta la retroguardia gallese per servire Mbabu, il quale si divora un'occasione importante dal cuore dell'area di rigore. Il Galles reagisce e tenta qualche strappo con la qualità dei propri interpreti offensivi. Embolo ha un altro guizzo al 65', ma calcia fuori di mezzo metro con il destro. I Dragoni pareggiano al 74': Morrell crossa dalla trequarti, Moore arriva per primo sul pallone e stacca forte di testa sul secondo palo. Sommer battuto e partita di nuovo in equilibrio. In un finale emozionante Gavranovic realizza la rete del vantaggio elvetico, che viene però annullata dal VAR per posizione di fuorigioco. La Svizzera assedia la porta di Ward, che è bravo su un'incornata di Embolo al 90' e su un tiro deviato di Gavranovic in pieno recupero - considerato comunque in offside dal guardalinee.



Leggi anche: Italia, Florenzi infortunato: salta la Svizzera