17 mar 2022

Europa League, i risultati degli ottavi

Avanzano tra le altre Atalanta, Barcellona e West Ham, che a sorpresa elimina il Siviglia

giusy anna maria d'alessio
Sport
Jeremie Boga (Ansa)
Jeremie Boga (Ansa)

Roma, 17 marzo 2022 - Si completa il quadro degli ottavi di finale di Europa League, turno mutilato del confronto tra Lipsia e Spartak Mosca per l'esclusione delle formazioni russe da qualsiasi competizione Uefa. A raggiungere ai quarti i tedeschi sono i connazionali dell'Eintracht Francoforte, oltre a Barcellona, Atalanta, Braga, Rangers, Lione e West Ham: niente da fare invece per Galatasaray, Bayer Leverkusen, Monaco, Stella Rossa, Porto, Siviglia e Betis.
 

Galatasaray-Barcellona 1-2 (29' Marcao - 37' Pedri, 49' Aubameyang)

 

Il pareggio a reti bianche del Camp Nou avrà fatto sognare i turchi, così come la rete firmata a ridosso della mezz'ora da Marcao. Solo un'illusione: ai quarti vola il Barcellona di Xavi grazie ai gol di Pedri e Aubameyang a coronamento di una prestazione a opera dei blaugrana fatta di qualità, quantità e tempra mentale in un ambiente poco amichevole.

 

 

Bayer Leverkusen-Atalanta 0-1 (91' Boga)

 

Il sigillo di Boga in pieno recupero chiude per l'Atalanta una pratica qualificazione che, tra andata (quando finì 3-2 per i nerazzurri) e ritorno, è stata in bilico più sul piano del mero risultato che su quello del reale fatturato offensivo.

 

 

 

 

Monaco-Braga 1-1 (90' Disasi - 20' Ruiz)


Il Monaco può consolarsi per aver salutato l'Europa League da invitto tra le mura amiche: merito della rete siglata al 90' da Disasi che almeno impatta quella iniziale di Ruiz. Per il resto, per i portoghesi la pratica quarti, grazie al 2-0 dell'andata, era stata messa già ampiamente in discesa

 

 

 

 

Stella Rossa-Rangers 2-1 (10' Ivanic, 93' El Fardou Ben (r) - 56' Kent)

 

Discorso analogo per i Rangers che, forti del 3-0 del primo round, si concedono il lusso di perdere a Belgrado. La vana gioia della Stella Rossa è firmata da Ivanic e, in pieno recupero e dal dischetto, da El Fardou Ben, mentre per gli ospiti a siglare il momentaneo pareggio era stato Kent al 56'.

 

 

 

 

Lione-Porto 1-1 (13' Dembélé - 27' Pepe)

 

Il guizzo di un veterano come Pepe non basta a ribaltare né la sconfitta rimediata nella gara di andata né la rete firmata al 13' da Dembélé nel match che certifica l'eliminazione del Porto e l'accesso ai quarti da parte del Lione.

 

 

 

 


West Ham-Siviglia 2-0 (39' Soucek, 112' Yarmolenko)

 

Sono stati necessari i supplementari per dirimere la contesa tra West Ham e Siviglia visto che l'1-0 siglato da Soucek al tramonto del primo tempo non bastava per ribaltare l'analogo risultato maturato all'andata. A risolvere la situazione è stato l'ucraino Yarmolenko con una rete il cui valore, per ovvi motivi, trascende quello meramente sportivo.

 

 

 

 

Eintracht Francoforte-Betis 1-1 (121' Hinteregger - 90' Iglesias)

 

 

 

Il veleno nella coda: al 90' Iglesias acciuffa per un soffio i tempi supplementari dopo il 2-1 del primo round in favore dell'Eintracht e al 121' Hinteregger spezza l'equilibrio e cancella lo spauracchio dei rigori, oltre a consegnare il pass per i quarti ai tedeschi.

Roma-Vitesse 1-1: giallorossi ai quarti di Conference League

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?